Cronaca Stazione / Piazzale XXV Aprile

La Regione a Trenitalia: "Più posti per le bici sulla linea Verona-Trento-Bolzano"

L’assessore ai trasporti, Elisa De Berti, insieme al collega della Provincia autonoma di Trento, Mauro Gilmozzi, hanno ufficialmente richiesto all'azienda un numero maggiore di spazi per le due ruote

Continua l’azione della Regione del Veneto finalizzata alla maggior diffusione possibile del servizio treno + bici: l’assessore ai trasporti, Elisa De Berti, insieme al collega della Provincia autonoma di Trento, Mauro Gilmozzi, hanno ufficialmente chiesto a Trenitalia di assicurare ai cittadini e ai turisti un maggior numero di posti per le due ruote nel periodo estivo, tra giugno e settembre, sui treni regionali e regionali veloci sulle tratte Verona-Trento-Bolzano.

“Quello dell’integrazione tra questi due mezzi – sottolinea De Berti – è un obiettivo al quale puntiamo sempre, non solo perché costantemente sollecitati dalle associazioni e dagli appassionati del mondo della bici, ma in quanto è nostra convinzione che tale binomio sia vantaggioso sotto innumerevoli punti di vista: per facilitare la mobilità quotidiana dei pendolari, per favorire il cicloturismo e la scoperta anche di luoghi che non appartengono ai circuiti più conosciuti, per offrire opportunità di visita e di spostamento ‘slow’ e molto rispettosi dell’ambiente”.

Sulla linea Bolzano-Trento-Verona Porta Nuova viene effettuato un servizio cadenzato di treni regionali con collegamenti ogni 60 minuti, a cui si aggiunge il servizio dei treni Regionali Veloci, due volte ogni ora. L’offerta bici su questa tratta interessa attualmente 46 treni regionali e regionali veloci nei giorni feriali (per complessivi 830 posti bici) e 28 nei giorni festivi (per 500 posti bici).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Regione a Trenitalia: "Più posti per le bici sulla linea Verona-Trento-Bolzano"

VeronaSera è in caricamento