menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Oliviero Toscani (foto di repertorio)

Oliviero Toscani (foto di repertorio)

Referendum per l'autonomia. Toscani: "Chi è andato a votare è un mona"

La replica di Mara Bizzotto (Lega Nord): "Si deve sciacquare la bocca prima di parlare dei veneti". Fantinati (M5S): "Chiedo rispetto per tutti gli elettori"

Era stato assolto per aver detto durante una trasmissione radiofonica che i veneti sono degli ubriaconi, degli alcolizzati atavici. Il fotografo Oliviero Toscani si è ripetuto oggi, 24 ottobre, ma non ha preso di mira tutti i veneti ma solo quelli che sono andati a votare al referendum per l'autonomia del 22 ottobre. Lo ha fatto di nuovo interpellato da una radio, Radio Padova, e li ha definiti dei mona. Questa volta l'epiteto scelto è più dialettale, forse perché la radio che lo ha contattato è una radio locale, ma ha comunque un senso dispregiativo, un senso che si può cogliere anche nelle altre parole pronunciate da Toscani. Per il fotografo, infatti, l'affluenza a Milano per il referendum è stata basso "perché Milano è fatta così, è civile", mentre nel Veneto dei "contadini che non parlano neanche l'italiano" l'affluenza è stata più alta.

Mi meraviglio che Oliviero Toscani continui ad insultare gratuitamente il popolo veneto nonostante il nostro territorio gli abbia dato grandi soddisfazioni professionali - ha commentato il portavoce alla Camera per il M5S Mattia Fantinati - Faccio presente a Toscani che il diritto al voto è un principio cardine della nostra costituzione e pertanto va rispettato nell'affluenza e nell'esito. Chiedo pertanto rispetto per tutti gli elettori veneti che hanno scelto di votare.

L'eurodeputata della Lega Nord Mara Bizzotto ha invece fatto rimbalzare la parola usata da Toscani, replicando che lui è il vero mona.

Un professionista dell'insulto che dovrebbe sciacquarsi la bocca prima di parlare dei veneti - ha scritto Bizzotto - Con Toscani siamo in presenza di un caso ormai patologico, probabilmente senza cura, ma è comunque impressionante il disprezzo e l'odio che Toscani vomita addosso a milioni di Veneti che hanno esercitato il loro sacrosanto diritto di votare. In democrazia il popolo è sovrano e la volontà popolare deve essere sempre rispettata: ma evidentemente Toscani preferisce le vecchie purghe sovietiche.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento