Cronaca Lungadige Antonio Galtarossa

Record di consumi d'acqua: Acque Veronesi dà l'allerta per il weekend in arrivo

Già emanate 25 ordinanze municipali su limitazioni dell’uso improprio dell’acqua. Acque Veronesi ha dato la propria disponibilità ad affiancare le amministrazioni a vigilare sul rispetto delle direttive. Le maggiori criticità previste in Lessinia

I consumi delle risorse idriche stanno raggiungendo livelli record a causa del caldo torrido, delle alte temperature e della siccità che si protraggono su tutta la provincia di Verona da ormai un paio di settimane. Gli impianti di emungimento e distribuzione dell’acqua potabile su tutto il territorio sono messi a dura prova. In queste ore la richiesta idrica si è attestata intorno ai 320.00 mc giornalieri g (1 mc = 1000 litri), contro i 300.000 mc di una settimana fa e i 200.000 mc di maggio e giugno.

Acque Veronesi rinnova quindi la massima attenzione e invita tutti i cittadini, turisti e amministratori a limitare in questi giorni, caratterizzati da eccezionali condizioni climatiche, inutili sprechi e usi impropri delle risorse idriche. Proprio a causa dei consumi elevati, la società ha già provveduto nelle settimane scorse a suggerire a sindaci ed amministratori locali di adottare opportuni provvedimenti mirati a limitare l’uso dell’acqua e sensibilizzare la cittadinanza ad un suo utilizzo attento e parsimonioso. I comuni che ad oggi hanno emanato ordinanze che prevedono divieti di utilizzo dell’acqua per usi non strettamente domestici ed igienico-sanitari in determinate fasce orarie, sono ad oggi 25.

"I sistemi di telecontrollo e monitoraggio di Acque Veronesi hanno evidenziato che, nonostante le temperature vicine ai 40 gradi e le direttive dei primi cittadini, i consumi non sono diminuiti – ha dichiarato il neo presidente Niko Cordioli - La nostra società, che gestisce il servizio idrico integrato in 77 comuni della provincia, ha dato la propria disponibilità ad affiancare e supportare le Polizie Municipali dei Comuni dove sono state emesse le ordinanze, nell’attività di verifica e controllo di eventuali usi impropri dell’acqua".

La Lessinia, per le sue caratteristiche idro-geografiche e per l’alta presenza di turisti e villeggianti, è una delle aree che risentirà maggiormente della scarsità di disponibilità dell’acqua nel prossimo weekend. In queste ore, migliaia di veronesi e turisti affolleranno le principali località della zona, moltiplicando i consumi di punta, con un conseguente svuotamento dei serbatoi principali (quello di Fosse che rifornisce Sant’Anna d’Alfaedo ed una parte di Fumane; quello di Scala che rifornisce Erbezzo e Bosco Chiesanuova; quello di Stolz che alimenta Roverè, Velo e San Mauro di Saline). Acque Veronesi rinnova quindi ai cittadini l’invito ad utilizzare un comportamento responsabile, dimostrando, in questo particolare momento di difficoltà, senso civico e sensibilità. Serve uno sforzo da parte di tutti, anche nei piccoli gesti quotidiani. Il numero verde Guasti di Acque Veronesi (800734300) è attivo 24 ore su 24.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Record di consumi d'acqua: Acque Veronesi dà l'allerta per il weekend in arrivo

VeronaSera è in caricamento