Domenica, 14 Luglio 2024

Doppia rapina violenta, in stazione e al supermercato, arrestato 25enne

Entrambi i reati consumati a San Bonifacio, dove i carabinieri sono riusciti a risalire al presunto autore già denunciato per porto di armi o oggetti atti ad offendere

Per le rapine di un 67enne a febbraio e di un supermercato a maggio, è stato arrestato martedì scorso, 18 giugno, un 25enne originario del Brasile e residente a San Bonifacio. Al termine delle indagini dirette della procura di Verona, il gip del tribunale scaligero ha emesso un'ordinanza di custodia cautelare a carico del giovane. Ordinanza eseguita dai carabinieri di San Bonifacio e del nucleo operativo e radiomobile.

Le due rapine sono avvenute entrambe a San Bonifacio. La prima è dell'11 febbraio scorso. Verso le 22.30, al binario 1 della stazione ferroviaria, un uomo a volto scoperto ha aggredito alle spalle un 67enne che attendeva un treno da Verona. Dopo averlo colpito con calci e pugni, il malvivente ha sfilato alla vittima il borsello a tracolla e si è dato alla fuga.
La seconda rapina è invece del 25 maggio scorso ai danni del supermercato DPiù. Anche in quel caso, un giovane a volto scoperto ha approfittato dell'assenza di altri clienti per avvicinarsi a una cassiera e minacciarla con un grosso coltello da cucina. Il rapinatore ha intimato alla donna di consegnargli l’incasso e da lei ha ricevuto 160 euro in contanti prima di scappare.

Acquisita la descrizione dell'autore delle due rapine, i carabinieri di San Bonifacio lo hanno identificato nel 25enne a loro già noto. Ad inizio anno, infatti, il giovane era stato già fermato nella zona della stazione ferroviaria e trovato in possesso di un coltello a serramanico. Possesso che il ragazzo non era stato in grado di giustificare e per questo il 25enne era stato denunciato per porto di armi o oggetti atti ad offendere.

Video popolari

VeronaSera è in caricamento