Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca Porto San Pancrazio / Via Galileo Galilei

La questura lo cerca, lui si presenta senza sapere il perché: rapinatore arrestato

Il 22 ottobre rapinò con un complice la farmacia San Pancrazio in via Galileo Galilei, ma la dipendente dell'esercizio riuscì a leggere la targa dell'auto sulla quale fuggirono e la comunicò ai carabinieri

Il 22 ottobre 2015 aiutò un altro malvivente a fuggire dopo aver rapinato la farmacia San Pancrazio, in via Galileo Galilei, ma grazie alla collaborazione tra i Carabinieri e la Squadra Volanti della Questura scaligera, è stato arrestato con l'accusa di rapina in concorso aggravata e ora si trova rinchiuso nel carcere di Montorio in attesa del processo. 
Quel giorno un uomo con il volto parzialmente coperto entrò nell'esercizio di Porto San Pancrazio sull'ora di chiusura. Armato di taglierino, minacciò la dipendente presente, che fu costretta ad aprire la cassa e a consegnarli i 250 euro presenti. A quel punto il malvivente si diresse verso l'uscita e salì su un'auto che lo aspettava con una seconda persona alla guida: la donna però, prima che il veicolo partisse, riuscì a vederne la targa, comunicata poi ai carabinieri. 

L'avviso sul veicolo venne diramato a tutte le forze dell'ordine e fortuna ha voluto che già il giorno seguente una pattuglia della Squadra Volanti si sia imbattuta proprio nell'auto incriminata. Da lì quindi ha preso il via l'attività dei poliziotti, che hanno iniziato ad indagare sulla vita dell'uomo, analizzando conoscenze e tabulati telefonici per verificare che quel giorno alla guida del mezzo ci fosse veramente lui. Concluse le indagini e acquisito il materiale necessario, gli agenti non hanno neppure dovuto fare particolari sforzi per eseguire l'ordine di custodia cautelare in carcere: infatti, L.M., italiano del 1967 con precedenti per stupefacenti, si è presentato in Questura affermando che qualcuno gli aveva riferito che lo stavano cercando, anche se non sapeva il perché.
Arrestato, è stato condotto davanti al giudice che ha convalidato il fermo e per lui si sono spalancate le porte di Montorio.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La questura lo cerca, lui si presenta senza sapere il perché: rapinatore arrestato

VeronaSera è in caricamento