rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca Legnago / Via Terranegra

Rapina la banca a volto scoperto e fa perdere le proprie tracce

L'uomo è entrato nella banca di Terranegra di Legnago ed ha agito con estrema calma, minacciando l'impiegato con una pistola. Poi si è allontanato a piedi con il contante. Filmato dalle telecamere di sorveglianza, le indagini sono ancora in corso.

Rapina davvero particolare quella avvenuta nella Banca Popolare di Verona a Terranegra di Legnago. Era quasi mezzogiorno quando un uomo a volto scoperto ha minacciato con una pistola l’impiegato e dopo aver sottratto circa 5mila euro si è allontanato a piedi con estrema tranquillità.

Il rapinatore, italiano, sulla cinquantina, si è avvicinato allo sportello come un normale cliente, senza destare alcun sospetto. Neppure gli abiti tradivano le sue reali intenzioni, infatti indossava una camicia e pantaloni eleganti. L’uomo ha improvvisamente sfoderato una piccola pistola e l’ha puntata contro il dipendente, il quale, intimorito ha consegnato quanto c’era in cassa, circa 5mila euro in contanti; non si sa se l’arma fosse vera o un semplice giocattolo a cui era stato tolto il tappino rosso di sicurezza.

La rapina, durata in tutto pochi secondi, non si è conclusa con la classica fuga del malvivente, che ha invece dimostrato una sorprendente sicurezza: l’uomo è uscito camminando, senza dare nell’occhio, poi ne sono state perse le tracce. Probabilmente nei pressi della banca c’era un complice ad aspettarlo in macchina; tuttavia non è da escludere la possibilità che l’uomo abbia agito da solo.

Le indagini sono in mano ai carabinieri di Legnago, arrivati subito sul posto grazie all’immediata chiamata dell’impiegato. Le telecamere del circuito di videosorveglianza che hanno filmato l’accaduto potrebbero rivelarsi decisive per l’individuazione del malvivente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina la banca a volto scoperto e fa perdere le proprie tracce

VeronaSera è in caricamento