menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Torna a casa e sorprende i ladri: 19 enne ferito da una pistolettata

Ieri sera il ragazzo era rientrato prima dei genitori e si era trovato davanti due sconosciuti. Quando ha minacciato di chiamare il 112 i due l'hanno aggredito e ferito con un colpo di pistola

Durante le feste ladri e malviventi intensificano la loro attività criminosa, approfittando di famiglie in vacanza e di orari di rientro più flessibili. Eppure un imprevisto può sempre capitare e, neppure in questo periodo dell'anno topi d'appartamento e scassinatori possono essere certi di non venire sorpresi da qualcuno che torna a casa. Ne se qualcosa il ragazzo che ieri, scoperti due delinquenti a casa sua, ha terminato la serata all'ospedale, picchiato, contuso e con una ferita da arma da fuoco.

RIENTRO A CASA - Il giovane, 19 anni, vive con i genitori in una villetta in una zona isolata della frazione di Gazzolo d'Arcole. Ieri sera, intorno alle 19, nella casa di via Pausella non c'era nessuno e il giovane studente universitario era rientrato prima dei genitori. Aperta la porta dell'ingresso, però, il ragazzo si è trovato davanti due sconosciuti, vestiti di scuro e con i volti coperti da cappucci. Senza mostrare paura il 19 enne ha intimato ai due di lasciare immediatamente la sua abitazione. Per tutta risposta la coppia di ladri gli ha detto di andarsene e di lasciarli in pace. E' stato in quel momento che il ragazzo ha tirato fuori il telefono cellulare per allertare le autorità.

PUGNI E PISTOLE - Spaventati all'idea dell'intervento delle forze dell'ordine, i due topi d'appartamento si sono scagliati contro il ragazzo, ingaggiando una vera e propria zuffa. Tra pugni e calci il 19 enne si è ritrovato presto a subire la furia dei due delinquenti, fino a che dall'arma di uno dei due ladri non è partito un colpo. Il proiettile, proveniente da una pistola di piccolo calibro, ha colpito in maniera superficiale il ginocchio del giovane, eppure anche con un colpo di striscio per il ragazzo è stata stabilita una prognosi di 20 giorni. I due ladri a quel punto hanno approfittato della confusione per scappare, forse raggiungendo un terzo complice appostato fuori dall'abitazione. Assieme a loro sono spariti anche un televisore e poco altro. Il ragazzo è stato quindi portato d'urgenza all'ospedale di San Bonifacio. In pochi minuti è scattata la caccia ai due malviventi, con i carabinieri che battevano strada per strada alla ricerca dei due individui armati solo di una descrizione sommaria e dell'ipotesi che i due fossero immigrati dall'Est Europa, stando a quanto ricordava il giovane ferito del loro modo di parlare. Dei ladri nessuna traccia, anche se le ricerche continuano. Per il ragazzo, fortunatamente, tutto questo resterà solo un brutto ricordo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento