Cronaca Centro storico / Via Giuseppe Mazzini

Rapina di via Mazzini. Arrestato in Lituania il quarto bandito: bottino recuperato

Le indicazioni della Squadra Mobile hanno consentito alla polizia di Vilnus di mettere le manette al malvivente e di recuperare la parte di gioielli di cui era ancora in possesso

La polizia lituana lo ha arrestato nella capitale Vilnus, grazie alle indicazioni della Squadra Mobile scaligera e tramite l'Interpol: si tratta della quarta persona che partecipò alla rapina milionaria che si è consumata il 30 aprile in via Mazzini a Verona, presso la gioielleria 'World Diamond Group'. 
I tre complici vennero arrestatati subito dopo il colpo dagli uomini delle Volanti, intervenuti subito dopo l'entrata in funzione dell'allarme antirapina, che poterono contare anche sull'aiuto di due giovani e di un poliziotto. 
Buona parte del bottino venne recuperata subito ma all'appello mancavano ancora diversi monili. Il personale della Mobile quindi, analizzando i filmati in suo possesso, si è accorto che sulla scena era presente un quarto bandito, che portava però abiti diversi rispetto ai tre 'colleghi'. 
Gli accertamenti che ne sono seguiti hanno portato gli investigatori sulla pista lituana. Ci ha pensato poi la polizia della nazione bagnata dal mar Baltico ad inviduare il bandito, trovato ancora in possesso di parte della refurtiva

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina di via Mazzini. Arrestato in Lituania il quarto bandito: bottino recuperato

VeronaSera è in caricamento