Rapina alla tabaccheria di San Michele, bandito arrestato: è un 44enne italiano

Uno dei criminali che sabato 25 luglio ha preso d'assalto l'attività di piazza Garibaldi, è stato individuato e rintracciato dagli uomini della Questura scaligera

È durata poco la fuga di uno dei banditi che sabato 25 luglio, nel corso del primo pomeriggio, hanno preso d'assalto la tabaccheria di piazza Garibaldi a San Michele Extra. 
La Polizia di Stato scaligera infatti, grazie all'azione investigativa congiunta di Squadra Volanti e Squadra Mobile, ha individuato e rintracciato uno dei due rapinatori, trovandolo in possesso di una pistola Beretta calibro 9, la stessa arma utilizzata per compiere la citata rapina.
Si tratta di un italiano, 44enne, con precedenti per reati contro il patrimonio; è stato arrestato con l’accusa di “detenzione abusiva di arma comune da sparo” e nelle prossime ore comparirà dinanzi all’Autorità Giudiziaria per l’udienza di convalida della misura precautelare.
Prosegue, nel frattempo, l’attività investigativa dei poliziotti della Squadra Mobile per risalire all’identità del suo complice nonché al recupero del bottino della rapina, pari a circa 4 o 5 mila Euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va allo Spi per un controllo: 70enne scopre che l'inps gli deve quasi 37 mila euro

  • Protagonista del servizio di "Striscia la Notizia", aggredito e derubato in città

  • Illasi, non digerisce un commento negativo della suocera e l'accoltella

  • Boato nella notte a Verona: bancomat assaltato e ladri in fuga col denaro

  • Scomparso da Sant'Ambrogio di Valpolicella, 18enne ritrovato a Portici

  • Controlli notturni dei carabinieri di Legnago e San Bonifacio per contrastare i furti in casa

Torna su
VeronaSera è in caricamento