Cronaca Stazione / Piazzale XXV Aprile

Minore bloccato, aggredito e rapinato davanti alla stazione, arrestato 19enne

Disposti gli arresti domiciliari per il giovane, che ha aggredito la vittima insieme ad altri complici, su cui stanno indagando gli agenti della polizia ferroviaria di Verona

Ieri, 18 giugno, gli operatori della polizia giudiziaria del compartimento di polizia ferroviaria di Verona hanno dato esecuzione a un'ordinanza del tribunale scaligero. I giudici hanno chiesto di rinchiudere agli arresti domiciliari un 19enne, indagato per rapina aggravata in concorso.

Dalla ricostruzione dei fatti della Polfer di Verona, uno studente minorenne era stato bloccato, aggredito e privato di un oggetto personale da un gruppo di aggressori, davanti alla stazione di Verona Porta Nuova. Il 19enne finito ai domiciliari faceva parte del gruppo ed in passato aveva già compiuto reati simili. I poliziotti lo hanno trasferito nel suo domicilio in Lessinia e stanno portando avanti le indagini per individuare gli altri componenti del gruppo.
L'arresto si inserisce nell'ambito delle iniziative di contrasto al fenomeno delle aggressioni e delle rapine tra minori, che spesso hanno come obiettivo gli studenti pendolari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minore bloccato, aggredito e rapinato davanti alla stazione, arrestato 19enne

VeronaSera è in caricamento