rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Cronaca Bussolengo / Piazza dello Zodiaco

Furto, rapina e resistenza ai carabinieri: finisce ai domiciliari ed evade

Sono stati i militari di Bussolengo a portarlo in carcere, dopo che il giovane, iniziali B.Z., aveva aggredito due cittadini portandogli via degli occhiali, un cellulare e un altoparlante

Un cittadino residente a Bussolengo e originario di Villafranca, iniziali B.Z. classe '96, è stato arrestato dai carabinieri della locale stazione e portato in carcere per i reati di rapina e furto con strappo.

I fatti risalgono allo scorso 20 dicembre, quando B.Z. era stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e posto agli arresti domiciliari. Misura che successivamente è stata violata dal giovane che dallo scorso 18 febbraio si trova in carcere.
Quel giorno, i carabinieri lo stavano perché lo ritenevano responsabile di un furto e una rapina avvenuti poco prima dell'arresto.

I militari erano stati allertati da un cittadino rimasto vittima di una rapina in piazza Dello Zodiaco a Bussolengo. L'uomo aveva dichiarato che un ragazzo con i capelli rasati gli aveva strappato di dosso gli occhiali da vista e con minacce verbali e fisiche gli aveva chiesto dei soldi per riottenere gli occhiali.
Mentre i militari stavano ancora raccogliendo la denuncia verbale della vittima per ricostruire i fatti, la centrale operativa di Peschiera del Garda li ha informati che in quella via Don Calabria un giovane con capelli rasati e con una mano insanguinata pretendeva di entrare in un negozio di ottica ma i dipendenti avevano bloccato la porta per impedirgli di entrare. La pattuglia ha pensato che l'autore della rapina fosse anche quello del negozio di ottica e così si è precipitata sul posto ma non ha trovato B.Z..
I militari si trovavano ancora nel negozio, quando è giunta una terza richiesta d'intervento da Piazza della Vittoria, dove un altro cittadino aveva riferito di essere appena stato vittima di un furto con strappo del proprio telefono cellulare e di un altoparlante. L'autore del furto era stato descritto come un giovane con i capelli rasati, con felpa grigia e jeans blu, e con mani sporche di sangue.

La pattuglia si è messa subito alla ricerca dell'autore, rintracciandolo in un kebab di via Dante Alighieri. B.Z., alla vista dei militari, è fuggito dopo una violenta reazione verbale e fisica contro il carabinieri che cercava di immobilizzarlo. Il ragazzo si è divincolato, ha attraversato il parcheggio del vicino Hotel Krystal, ha scavalcato una siepe e ha attraversato via Dante Alighieri senza curarsi del traffico. Inseguito, B.Z. è stato nuovamente raggiunto dai militari ma, nuovamento è riuscito a scappare, aggredendo con calci e pugni gli operatori.
Alla fine, B.Z. è stato bloccato, immobilizzato e portato nella stazione dei carabinieri di Bussolengo. In suo possesso, sono stati trovati anche tre grammi e mezzo di hashish, sostanza di cui lo stesso ha dichiarato di farne uso personale.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto, rapina e resistenza ai carabinieri: finisce ai domiciliari ed evade

VeronaSera è in caricamento