Cronaca Via Gardesana

Rapina impropria al Migross di Castelnuovo, arrestate due donne

Le loro iniziali sono B.T., classe '93 e originaria di Trento, e P.V., classe '76 e originaria di Conegliano Veneto. Hanno cercato di portar via senza pagare 50 euro di prodotti e hanno avuto una colluttazione con la vigilante che le aveva scoperte

Carabinieri davanti al Migross

I carabinieri di Peschiera del Garda hanno arrestato due donne per una rapina impropria commessa all'interno del Migross di via Gardesana a Castelnuovo del Garda. Le malviventi sono state identificate in B.T., classe '93 e originaria di Trento, e P.V., classe '76 e originaria di Conegliano Veneto. Entrambe formalmente risultano residenti a Vigasio ma sono di fatto senza fissa dimora e hanno diversi precedenti di polizia.

Le donne si sono introdotte nel supermercato con delle borse grandi completamente vuote e, siccome sembravano molto sospette, un'addetta alla vigilanza le ha seguite senza farsi notare e ha visto che una delle due aveva preso alcuni prodotti per l'igiene personale dallo scaffale e li aveva messi nella sua borsa personale e non in quelle della spesa. Pochi attimi dopo, le due si sono recate alla cassa dove hanno pagato sei articoli al prezzo di circa otto euro. Oltrepassate le casse, l'addetta alla vigilanza si è avvicinata alle donne chiedendo loro di seguirla al box informazioni. Immediatamente, entrambe le donne hanno cominciato a spintonare la vigilante violentemente per cercare di scappare. La breve colluttazione è stata poi interrotta dai carabinieri che in precedenza erano già stati allertati dal personale del supermercato.
I militari hanno bloccato le due malfattrici che sono state sottoposte a perquisizione personale. All'interno delle borse, i carabinieri hanno trovato dodici prodotti privati delle placche antitaccheggio, per un valore commerciale di circa 50 euro. Prodotti che sono stati restituiti agli aventi diritto.

Dopo una notte passata in cella, l'arresto delle due donne è stato convalidato e a carico di entrambe è stata disposta la misura cautelare dell'obbligo di presentazione alla polizia giudiziari. In più, per P.V., che aveva plurimi precedenti specifici, è stato disposto anche l'obbligo di dimora a Peschiera del Garda.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina impropria al Migross di Castelnuovo, arrestate due donne

VeronaSera è in caricamento