menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapina a Colognola: si è tolto la vita in carcere il criminale fermato a Ravenna

Lunedì sarebbe dovuto comparire davanti al giudice per l'udienza di convalida del suo arresto, ma la Polizia penitenziaria lo ha trovato morto la mattina stessa: inutile l'intervento del personale del 118

Sarebbe dovuto comparire lunedì mattina davanti al giudice, per la convalida del fermo a cui era stato sottoposto per una rapina, ma ha deciso di togliersi la vita impiccandosi alle sbarre della cella nel carcere di via Portaurea a Ravenna. A denunciare l'episodio e la Uil Pa Polizia Penitenziaria, per voce del suo coordinatore Giacomo Pasquale.

Si tratta del rapinatore che, insieme ad un complice, nel pomeriggio di venerdì aveva messo a segno un colpo da 28mila euro ai danni della Cassa di Risparmio del Veneto di Colognola ai Colli. Il tempestivo intervento dei carabinieri però aveva permesso di recuperare subito quasi tutto il bottino e di fermare nell'immediato uno dei due malviventi, mentre l'altro era riuscito ad allontanarsi a bordo di un'auto, nonostante un militare avesse sparato alle gomme, salvo poi essere rintracciato proprio a Ravenna

Lunedì mattina, a fare la macabra scoperta, è stato un agente della Penitenziaria durante un giro di controllo verso le 8.30: l'allarme è scattato subito nella casa circondariale, con i mezzi del 118 che si sono precipitati sul posto, ma il medico ha potuto solamente constatare il decesso dell'uomo. 

“Il mondo carcere ultimamente sta attraversando il periodo piu’ buio degli ultimi anni anche per quanto riguarda le condizioni di lavoro della Polizia Penitenziaria – chiosa Pasquale – per il numero considerevole di suicidi ed eventi critici in aumento negli ultimi anni. A questo punto mi sembra imprescindibile che il prossimo Ministro della Giustizia faccia invertire la rotta all’attuale dirigenza del Dap, facendo assumere provvedimenti tangibili ed efficaci o deve provvedere immediatamente al suo avvicendamento perché incapace di adempiere al ruolo che la collettività gli affida”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento