rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Cronaca Villa Bartolomea / Corso Arnaldo Fraccaroli

Rapinò bar a Villa Bartolomea nel 2011, incastrato capo della banda

Incrociando la sua impronta digitale recentemente schedata con quella ritrovata sulla scena del crimine è stato possibile accusare un 49enne di rapina aggravata e sequestro di persona

Sono passati quasi otto anni dalla rapina compiuta a Capodanno al bar Fuori Orario di Villa Bartolomea. Nella notte del 31 dicembre 2011 cinque uomini entrarono nel locale e puntarono le loro armi verso i gestori del locale, padre e figlia di nazionalità cinese, per portarsi via un bottino da 52mila euro.

Sono passati quasi otto anni ed uno dei cinque rapinatori è stato identificato. Come racconta TgVerona, un cittadino cinese di 49 anni, il capo della banda dei rapinatori, ha avuto di recente dei guai con la giustizia e le sue impronte digitali sono state schedate. Ed attraverso un confronto tra le sue impronte e quelle rilevate nel bar rapinato nel 2011 è stato possibile incastrare il 49enne, che ora è stato accusato di rapina aggravata e sequestro di persona.
Una svolta positiva nelle indagini che proseguiranno per tentare di identificare anche gli altri quattro rapinatori.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinò bar a Villa Bartolomea nel 2011, incastrato capo della banda

VeronaSera è in caricamento