Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Cazzano di Tramigna

Rapina alla Banca Popolare di Verona a Cazzano: rubati 2.500 euro

Un ladro è entrato ieri pomeriggio nella filiale a volto coperto e armato di taglierino. Dopo essersi fatto consegnare i soldi è fuggito a piedi facendo perdere le sue tracce. Il caso ricorda quello della settimana scorsa a Mezzane

Continuano i casi di furto e rapina in tutta la provincia di Verona. Ad essere prese particolarmente di mira sono le banche delle piccole cittadine, proprio come in un film ambientato negli anni '20. Dopo il caso di Mezzane di Sotto, ieri a diventare oggetto di attenzione da parte di un malvivente è stata la filiale della Banca Popolare di Verona a Cazzano di Tramigna.

CON IL TAGLIERINO – La rapina ha avuto luogo ieri pomeriggio, quando un individuo a volto coperto è entrato all'interno della filiale, ha raggiunto lo sportello e, estratto un taglierino, ha minacciato l'impiegato della banca fino a farsi consegnare 2.500 euro in contanti. A quel punto il delinquente è fuggito a piedi, facendo perdere le sue tracce. In tre anni è la terza volta che la Banca Popolare di Verona di Cazzano, unico istituto di credito del paese, viene rapinata. Sul caso ora indagano i carabinieri di San Bonifacio e di Illasi, a cui non è sfuggita l'analogia con la rapina avvenuta la settimana scorsa a Mezzane. La dinamica dei due crimini è infatti pressoché identica, così come la somma sottratta dalle casse dei due istituti di credito.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina alla Banca Popolare di Verona a Cazzano: rubati 2.500 euro

VeronaSera è in caricamento