Cronaca Borgo Roma / Via Scuderlando

Rapina a Borgo Roma, i ladri armati fuggono però a mani vuote

Secondo assalto alla tabaccheria-edicola Gottardi in poco più che una settimana: la madre del titolare ha difeso il negozio rischiando grosso. Le sue grida hanno fatto scappare i tre furfanti

Rapine e furti: Borgo Roma sembra destinato a questo, ormai. Meta di malviventi e balordi, che nel quartiere a sud del centro storico trovano terreno fertile per le loro scorribande, allettati dalle molte vie di fuga possibili: da una parte la Transpolesana, dall'altra l'autostrada per il Brennero, poi la tangenziale o tra i caseggiati di Cadidavid. Sta di fatto che anche nelle scorse è scattato l'allarme sicurezza, stavolta in via Scuderlando. E' accaduto sabato, verso l'orario di chiusura.

Si tratterebbe della seconda volta in poco più di una settimana, che ladri armati capitano nella tabaccheria ed edicola Gottardi. A differenza di quanto accaduto nove giorni fa, però, come segnala l'Arena, i tre ladri non si sono portati via nulla, se non le speranze di poter rimanere tranquilli della famiglia titolare del negozio. La rapina precedente il bottino era stato di circa mille euro, l'incasso della giornata. Sabato scorso c'è stato solo lo spavento della madre del titolare, sola nel negozio in quell'ora. Niente soldi strappati dalla cassa. A mettere in fuga i ladri, non riconoscibili, sarebbero state proprio le resistenza della signora, che ha difeso il suo posto di lavoro rischiando grosso sia con le urla che con qualche spinta. temendo che le grida di aiuto si fossero sentite nel vicinato, i ladri sono scappati a mani vuote. La denuncia è arrivata negli uffici del Commissariato di Borgo Roma poco dopo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina a Borgo Roma, i ladri armati fuggono però a mani vuote

VeronaSera è in caricamento