Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Via Sasse

Troppi furti e i residenti di San Michele corrono ai ripari assumendo i Rangers

La paura nata in seguito all'ondata di crimini che nell'ultimo anno si è abbattuta sulla zona, ha convinto gli abitanti della zona agricola di Castiglione a prendere provvedimenti

Stanchi dei continui furti e di sentirsi insicuri, alla mercé dei criminali, gli abitanti delle Basse di San Michele Extra, hanno deciso di reagire. Circa un centinaio di famiglie che risiedono nella zona di Castiglione, hanno deciso di affidarsi a proprie spese ad un servizio di vigilanza privata. 
Uno degli ideatori dell'iniziativa, Diego Tavella, afferma sulle pagine de L'Arena: "Non se ne poteva proprio più, da tempo era un continuo di furti nelle case, nelle stalle, nei magazzini dove vengono custoditi gli attrezzi agricoli, motorini e auto. Portavano via di tutto e quindi abbiamo detto basta. Ci siamo organizzati e abbiamo deciso di pagarci i vigilantes. Dal primo del mese una pattuglia dei Rangers dalle dieci di sera alle sei del mattino pattuglierà le strade e sorveglierà le abitazioni delle oltre cento famiglie che hanno aderito all'iniziativa. Non è possibile stare blindati nelle case, con figli e anziani, nel terrore. Questo è inaccettabile e quindi abbiamo deciso di risolvere il problema da soli mettendoci insieme". 
Secondo quanto afferma il quotidiano veronese, nella zona agricola sarebbero stati messi a segno circa un centinaio di furti in casa solo nell'ultimo anno e questo ha fatto in modo che quella dei vigilanti privati non fosse l'unica precauzione messa in piedi: da mesi infatti un gruppo su whatsapp segnala la presenza di individui e movimenti sospetti. 
"L'idea è partita da un paio di noi - afferma Tavella sempre sulle colonne de L'Arena - visti i numerosi furti nelle nostre case abbiamo pensato di creare un gruppo su WhatsApp e chiamarlo Oci verti. In questo modo siamo tutti coinvolti. Ognuno di noi quando rincasa di notte si fa un giretto nella zona e se nota dei movimenti sospetti o incrocia qualche auto lo segnala agli altri associati. Sia chiaro che noi non vogliamo fare gli eroi e tanto meno sostituirci alle forze dell'ordine, anzi, con i carabinieri di San Michele siamo in continuo contatto. Vorrei cogliere l'occasione per ringraziare il comandante e i militari dell'arma per la loro disponibilità". Segnalazioni tempestive che giungono in fretta "all'orecchio" di tutti: in questo modo i cittadini in questione sperano di limitare i crimini, aiutando le forze dell'ordine. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Troppi furti e i residenti di San Michele corrono ai ripari assumendo i Rangers

VeronaSera è in caricamento