Cronaca Montorio

Dramma a Montorio, ragazzo di 17 anni si uccide con la pistola del padre

La scoperta è avvenuta domenica pomeriggio verso le 18e30 in un quartiere residenziale: a vederlo per primo senza vita è stato il papà che aveva chiamato il 113 perchè le porte di casa erano sbarrate

"Fino a ieri stavamo scherzando e ridendo insieme come facevamo sempre, mi mancherai". "Dimmi che è uno scherzo". Sono alcuni messaggi sulla sua bacheca di Facebook. I suoi compagni di scuola e i cittadini di Montorio si interrogano ancora sul caso che ha scosso un intero paese. La tragedia è quella di un ragazzo di 17 anni, studente al Fermi, che domenica pomeriggio ha deciso di togliersi la vita con un colpo di pistola. Il giovane era andato nel garage della villetta dove abitava con genitori e sorellina e ha deciso di premere il grilletto. A scoprire tutto per primo è stato il padre, verso le 18e30. Una sorpresa terrificante, di quelle che segnano per sempre. Al capofamiglia sembrava strano che tutte le serrature fossero bloccate dall'interno. Ha dovuto chiamare la polizia e sul posto è giunta una pattuglia delle Volanti: forzata la serratura è riuscito ad entrare, col terribile sospetto che forse stava facendo capolino. Poi l'orrendo ritrovamento. Il figlio di 17 anni era stesa sul pavimento della cantina, senza vita. Una delle pistole del padre, appassionato di tiro a segno e conosciuto nell'ambiente dei poligoni, è stata ritrovata accanto al corpo.

Tutti gli amici, i conoscenti, il parroco e i compagni e docenti di scuola si sono stretti attorno alla famiglia del giovane. Commenti e foto sono apparse su internet. Dalle testimonianze di chi lo conosceva sembra che il giovane fosse benvoluto da tutti: lo descrivono come "dolce", "Bravo a scuola" e "sempre sorridente". I compagni del Fermi hanno deciso di dedicare lo spettacolo di fine anno che andrà in Gran Guardia. Per ora, come spiega il Corriere Veneto, è stato preparato uno striscione. Ci sono pochi dubbi sulle cause della morte ma a intervenire dopo la scoperta e la denuncia della tragedia è stato anche il magistrato di turno, che ha disposto il trasferimento del cadavere al reparto di medicina legale di Borgo Roma per l'esame esterno. Fra poche ore si sapranno i risultati, ma restano nella più totale oscurità i motivi del gesto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dramma a Montorio, ragazzo di 17 anni si uccide con la pistola del padre

VeronaSera è in caricamento