rotate-mobile
Cronaca Centro storico / Via Santa Maria in Chiavica

Dopo le bombe di Bruxelles stretta sui controlli nelle stazioni e al Catullo

Convocato immediatamente dal Prefetto Mulas il comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica. Aumentata la vigilanza e all'aeroporto presenti poliziotti opportunamente addestrati

Il doppio attacco terroristico di Bruxelles ha fatto salire l'allerta in tutta Europa. A Verona ieri, 22 marzo, il prefetto Salvatore Mulas ha convocato il comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica per rafforzare le misure di sicurezza in città e provincia.

Al quotidiano L'Arena, Mulas ha spiegato che al momento non sono previsti rinforzi, ma arriveranno per il Vinitaly. È dunque richiesto alle forze dell'ordine uno sforzo extra per aumentare la vigilanza nelle stazioni. All'Aeroporto Catullo saranno presenti poliziotti opportunamente addestrati per innalzare il livello di sicurezza e saranno aumentati i controlli.

I collegamenti aerei con Bruxelles sono stati cancellati oppure indirizzati a Charleroi. Proprio per questo potrebbe slittare di un giorno il ritorno a casa della classe di Cologna Veneta in gita a Bruxelles, che per fortuna non era nella capitale belga durante gli attentati.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo le bombe di Bruxelles stretta sui controlli nelle stazioni e al Catullo

VeronaSera è in caricamento