Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Inizia la stagione della raccolta funghi, ecco le regole provinciali

La provincia ha diffuso in una nota le direttive per tutti gli appassionati del mondo micologico. Dai documenti necessari ai quantitativi limite per le specie

Con la stagione autunnale si ricordano le regole, di competenza del settore Faunistico Ambientale della Provincia, per la raccolta micologica. Il quantitativo massimo di funghi commestibili pro-capite che è consentito raccogliere è aumentato da 2 a 3 Kg, con il limite di un solo Kg per specie.

Come è noto, inoltre, dallo scorso 31 gennaio non è più obbligatorio il tesserino provinciale quale documento che autorizza alla raccolta. Come titolo di attestazione della regolarità basta la ricevuta di versamento del contributo alle Comunità Montane della Lessinia e del Baldo o alla Pianura veronese, accompagnata da un documento d'identità dell'intestatario. La tassa, che va dai 5 ai 65 euro, può essere annuale, mensile, settimanale o giornaliera e ha importi che variano tra residenti e non, e a seconda dell'area di raccolta (zona di pianura, Comunità Montana del Baldo e Comunità Montana della Lessinia).

Per il controllo della commestibilità delle specie fungine raccolte, la Provincia si affida invece al Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione della Ulss 20 di Verona. È stato attivato nella sede di Verona Mercato s.p.a. - in via Sommacampagna 63/d - il servizio di consulenza micologica  rivolto anche ai raccoglitori privati per il periodo dal 1 agosto al 30 novembre: il lunedì e il mercoledì dalle ore 7.30 alle ore 8.30. Per ulteriori informazioni: https://prevenzione.ulss20.verona.it/funghi_privato.html

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inizia la stagione della raccolta funghi, ecco le regole provinciali

VeronaSera è in caricamento