Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Villafranca di Verona / Via Nino Bixio

Quattro persone arrestate e 10 kg di droga sequestrati dalla Guardia di Finanza

Le indagini, condotte dai finanzieri di Villafranca, hanno interessato le principali piazze di spaccio dove un mercato fiorente per gli stupefacenti stava proliferando

Si è conclusa in questi giorni un’importante operazione antidroga condotta dalla Guardia di Finanza di Verona con l’esecuzione di quattro custodie cautelari, tre in carcere e una domiciliare.

Le indagini, svolte dai finanzieri della Compagnia di Villafranca, sono state condotte ad ampio raggio nella provincia di Verona, partendo dal monitoraggio delle principali “piazze” di spaccio, da sempre oggetto di attenzione delle Fiamme Gialle nel garantire la salvaguardia della vita nostra e dei nostri figli.

Un fiorente mercato di stupefacenti, veniva gestito da spacciatori di diversa etnia, nei comuni di Villafranca di Verona, Mozzecane, Vigasio, Povegliano, tutti nella zona sud-ovest della Provincia, dove la richiesta risultava particolarmente massiccia da parte di giovani con età ricompresa tra i 17 e i 25 anni.

Infatti, nel corso di due anni di indagine, sono stati sequestrati complessivamente 10 kg di stupefacente tra cocaina, eroina, hashish e marijuana.

È stata determinante, per lo sviluppo delle successive attività, la costante presenza sul territorio dei finanzieri, che, unitamente alle unità cinofile, hanno individuato in giardini pubblici, bar, locali notturni, parcheggi, i principali centri di aggregazione dei consumatori abituali di stupefacenti.

Il primo filone investigativo seguito, coordinato dal P.M. dott.ssa Maria Federica Ormanni, ha portato all’arresto in flagranza di reato di un gruppo di spacciatori, input decisivo per l’individuazione di un “magazzino di smistamento” di stupefacenti gestito da tre trafficanti prontamente assicurati alla giustizia.

Seguendo nuove piste investigative, le indagini sono proseguite con l’individuazione di un secondo gruppo di spacciatori, operanti sulla stessa piazza. Sei gli arresti eseguiti nel corso del 2014 che, in definitiva, hanno permesso di risalire ai principali fornitori di stupefacenti.

Figura centrale dell’indagine, O.P., un nigeriano senza precedenti penali, di 35 anni, residente a Verona, operaio presso una azienda della Provincia, che “su appuntamento” consegnava agli spacciatori lo stupefacente richiesto, spostandosi da una località all’altra a bordo della propria autovettura.

Da settembre a dicembre 2014 le complesse indagini svolte e tutti gli elementi di prova a carico dei soggetti attenzionati, hanno consentito di avanzare richiesta di custodia cautelare per il nigeriano ed altri tre soggetti dediti al traffico e allo spaccio di stupefacenti: B.E., albanese ventiseienne, B.A., italiano ventenne e M.N.V. ventiquattrenne di nazionalità rumena. 

Il Tribunale di Verona ha accolto la richiesta e ha emesso quattro ordinanze di custodia cautelare- a firma del GIP Isabella Cesari - nei confronti dei predetti soggetti.

O.P. e B.E. sono stati tratti in arresto per il reato di traffico di sostanze stupefacenti e condotti presso la Casa Circondariale di Montorio, a disposizione della Dottoressa Giulia Labia, Sostituto Procuratore presso la Procura della Repubblica di Verona, che ha coordinato le indagini. Disposti invece i domiciliari per M.N.V.
B.A. è stato arrestato all’Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna, al suo rientro dalla Romania.

Le indagini sono tuttora in corso per accertare l’eventuale reinvestimento dei proventi illeciti derivanti dal traffico di stupefacenti.

Foto2-9

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quattro persone arrestate e 10 kg di droga sequestrati dalla Guardia di Finanza

VeronaSera è in caricamento