rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022
Cronaca Legnago / Via Carlo Gianella

Bimba nata morta a Legnago, indagati quattro medici e disposta l'autopsia

Sugli indagati comunque non pende nessuna accusa specifica e il provvedimento preso dalla Procura di Verona è semplicemente un atto dovuto

Non è più a carico di ignoti l'indagine sulla bambina nata morta all'ospedale di Legnago mercoledì scorso 26 giugno. Come riportato da TgVerona, sono stati indagati quattro medici. Su di loro non pende nessuna accusa specifica e il provvedimento preso dalla Procura di Verona è semplicemente un atto dovuto per cercare di far luce su quanto è accaduto nei giorni scorsi.

La neonata sarebbe stata la terza figlia di una coppia originaria della Romania e residente a Villa D'Adige, in provincia di Rovigo. La mamma era al settimo mese di gravidanza e a causa di un forte dolore al dente è stata sottoposta ad un trattamento nell'ambulatorio di Odontostomatologia del Mater Salutis di Legnago. Per quel trattamento, alla donna è stata fatta un'anestesia e i genitori sospettano che proprio quell'anestesia abbia causato la tragedia. Il giorno successiva al trattamento, infatti, la donna incinta ha cominciato a sentire delle fitte al ventre. La famiglia è subito corsa all'ospedale legnaghese dove il parto è stato indotto, ma per la piccola non c'era più nulla da fare.

La coppia ha presentato una denuncia ai carabinieri che hanno acquisito le cartelle cliniche e posto sotto custodia il corpo della neonata su cui è stata disposta l'autopsia.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimba nata morta a Legnago, indagati quattro medici e disposta l'autopsia

VeronaSera è in caricamento