rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca San Zeno / Corso Castelvecchio

Castelvecchio e i 17 quadri recuperati. Pare sia giunto il giorno della perizia

I due periti Paola Marini ed Ettore Napione erano partiti martedì, 24 maggio, ma in due giorni non hanno avuto ancora l'opportunità di vedere le opere rubate al museo veronese e ritrovati in Ucraina

L'ex direttrice dei Musei Civici di Verona Paola Marini e il curatore di Castelvecchio Ettore Napione erano partiti martedì scorso, 24 maggio, per Kiev, dopo essere stati nominati come periti per verificare la condizione dei quadri rubati a Castelvecchio e ritrovati in Ucraina.

Erano partiti martedì, ma probabilmente solo questa mattina, 27 maggio, avranno la possibilità di eseguire il compito a loro assegnato. Sembrava tutto facile. Sembrava che le opere addirittura potessero tornare in Italia al massimo ai primi di giugno. Niente da fare. Fino a metà del mese prossimo i 17 quadri resteranno in mostra nella capitale ucraina e la perizia è stata continuamente rimandata, tanto che i due periti, come spiegato a L'Arenahanno dovuto spostare il loro volo di rientro.

Pare sia colpa del presidente ucraino Poroshenko, che vuole assolutamente essere presente al momento della perizia, ma finora è stato troppo impegnato. Nel frattempo Paola Marini ed Ettore Napione hanno la possibilità di godersi le bellezze di Kiev, seguiti dall'ambasciatore italiano in Ucraina Fabrizio Romano e dalla direttrice dell'istituto italiano di cultura Anna Pastore.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castelvecchio e i 17 quadri recuperati. Pare sia giunto il giorno della perizia

VeronaSera è in caricamento