menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Carabinieri di Verona

Carabinieri di Verona

Pusher non rispetta divieto di dimora a Verona e finisce in carcere

I carabinieri avevano interrotto la sua attività, portata avanti in un parco vicino casa, in Via Valeggio. Giovani e giovanissimi i suoi clienti

Nei giorni scorsi, dopo diverse segnalazioni dei residenti, i carabinieri di Verona avevano interrotto l'attività di spaccio che un giovane veronese stava portando avanti in un parco vicino casa, in Via Valeggio. Il ragazzo, classe '96, era stato trovato complessivamente in possesso di mezzo chilo di stupefacenti, tra hashish e marijuana. Stupefacenti che il pusher vendeva a giovani e giovanissimi clienti. Il giudice aveva convalidato l'arresto e disposto il divieto di dimora in città.

Nel frattempo, i carabinieri non hanno interrotto la loro attività ed hanno segnalato all'autorità giudiziaria nuovi esiti delle loro indagini. I militari avrebbero dimostrato una pervicace attività di spaccio da parte dell'imputato e quindi il giudice ha aggravato le misura cautelare nei suoi confronti. Ieri, i carabinieri hanno così rintracciato il giovane ancora in città, dove non avrebbe dovuto stare in seguito al divieto di dimora, e lo hanno accompagnato in carcere, secondo quanto disposto dal giudice.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

  • Casa

    Bollette luce e gas: come ottenere la rettifica

  • Formazione

    Quali sono le soft skills più richieste nel 2021? Come apprenderle

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento