menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nella provincia veronese meno di una casa su cinque risulta essere vuota

È quanto emerge da un’analisi sulle abitazioni di Solo Affitti, illustrata in occasione dell’apertura di un nuovo punto partner a San Bonifacio: a Verona sono 1978, ovvero il 2% del totale

Nel veronese meno di una casa su 5 è vuota (76015 immobili, pari al 17% del totale), con il capoluogo che vanta il numero più basso di appartamenti non occupati nella provincia (1978, 2% del totale). È quanto emerge da un’analisi* di Solo Affitti, rete immobiliare specializzata nella locazione con 300 agenzie, illustrata in occasione dell’apertura di un nuovo punto partner presso l’agenzia Avercasa, di San Bonifacio in via Trento 1/g.

Secondo Solo Affitti, che propone di sostenere il mercato locativo valorizzando gli immobili non occupati, tra i comuni veronesi con la percentuale più bassa di case vuote ci sono anche Villa Bartolomea (146 case, 6% del totale) e, con una quota del 10% ciascuno, Colognola ai Colli, Oppeano, Bussolengo e Caldiero. A San Bonifacio, che è quasi in linea con la media provinciale, gli appartamenti non occupati sono 1775, pari al 18% circa del totale.

“Per prendere un monolocale in affitto a San Bonifacio – afferma Mauro Pasetto, responsabile del nuovo punto partner della città – si possono spendere dai 300 ai 380 euro mensili, che salgono sino a 550 per bilocali e a 650 per i trilocali. Il costo mensile degli appartamenti di grandi dimensioni, con 5 o più stanze, può arrivare anche a 1300 euro. Il mercato degli affitti – aggiunge Pasetto – è animato soprattutto da lavoratori in trasferta e da giovani coppie. Il requisito preferenziale è la disponibilità di un garage o posto auto, mentre chi ha un animale domestico preferisce le case con giardino”.

In linea con i prezzi di affitto rilevati a San Bonifacio, si muovono i canoni nella frazione di Prova, mentre nei quartieri periferici della città si possono trovare appartamenti che arrivano a costare anche il 50% in meno per i tagli di maggiori dimensioni.

Secondo lo studio di Solo Affitti, Belluno è la provincia veneta dove si riscontra la più alta percentuale di case vuote (67.990 immobili, pari al 39,6% del totale), seguita da Rovigo (21,5%) e Vicenza (20,5%). In provincia di Venezia non è occupato quasi un immobile su 5 (18,1%). Le province con la percentuale più bassa di appartamenti non occupati sono Treviso (66.165 immobili, 15,8% del totale) e Padova (58902, 13,6%). Il Veneto è tra le regioni italiane con meno case vuote (468 mila circa, pari al 18,7% del totale), preceduto solo da Lombardia (15,2%), Campania (17,1%) e Lazio (17,6%).

* Immobili non occupati da residenti che possono essere destinati a uso seconda casa - Base dati Istat, censimento 2011.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento