menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alla scoperta della Verona preistorica, al via "I Tesori Veronesi"

Oggi, nella Sala Rossa del Palazzo Scaligero, l'assessore alla Cultura e Beni Ambientali ha presentato la terza edizione dell'iniziativa "I Tesori Veronesi"

Oggi, nella Sala Rossa del Palazzo Scaligero, l’assessore alla Cultura e Beni Ambientali ha presentato la terza edizione dell'iniziativa “I Tesori Veronesi” e le prime tre tappe della rassegna 2012 che si svolgeranno a Velo Veronese il 12 e 13 maggio, a Torri del Benaco il 19 e 20 maggio, a Povegliano Veronese il 26 e 27 maggio.

L'iniziativa, promossa dall'Assessorato ai Beni Ambientali della Provincia di Verona, è realizzata grazie al supporto operativo della società Provincia di Verona Turismo, in collaborazione con le amministrazioni dei Comuni coinvolti e con l'Università degli Studi di Verona, dipartimento di Tempo, Spazio, Immagine e Società per la consulenza storico-scientifica.

Il progetto nasce dall'idea di promuovere e fare conoscere ad un pubblico ampio e differenziato le bellezze naturalistiche, architettoniche, artistiche e culturali del territorio della provincia di Verona. Il titolo e filo conduttore della terza edizione è “Alla scoperta delle nostre radici: il territorio veronese dalla Preistoria all'Età Romana” e si svilupperà, come di consueto, nell'arco di sei fine settimana suddivisi in due cicli di appuntamenti: a maggio il primo ciclo relativo alla Verona preistorica, a settembre il secondo ciclo dedicato alla Verona romana. La novità dell'edizione 2012 riguarda, invece, la progettualità più ampia pensata per l'iniziativa che, a partire da quest'anno, sarà strutturata non più su base annuale ma triennale. “I Tesori Veronesi” si trasformano in un vero e proprio viaggio attraverso le epoche storiche: ogni tappa, infatti, sarà collegata per affinità tematica, spaziale ed ordine temporale a quella successiva ed ogni edizione, per tre anni consecutivi, rappresenterà un completamento della precedente. La finalità è quella di dare continuità informativa non solo alle singole tappe ma anche alle varie edizioni: in questo modo sarà infatti possibile, nell'arco di tre anni, seguire gli sviluppi storici del territorio veronese dalle origini fino al Rinascimento.

Il primo ciclo di appuntamenti è dedicato alla scoperta del patrimonio ambientale e culturale del nostro territorio relativo alla Verona preistorica. Come di consueto, saranno tre le località che ospiteranno le altrettante tappe del mese di maggio: si parte il 12 e il 13 dalla Lessinia e, precisamente, da Velo Veronese con la tappa inaugurale dal titolo: “Alle origini del popolamento: sulle tracce dell'evoluzione”. La seconda tappa, “Scrivere sulla pietra: segni e simboli del passato”, si svolgerà invece il 19 e 20 maggio nella cornice del Lago di Garda, a Torri del Benaco, alla scoperta dei segni lasciati dagli avi tra le rocce. Infine, sarà  Povegliano Veronese, per l'area della Pianura, ad ospitare l'appuntamento conclusivo del primo ciclo di tappe, il 26 e 27 maggio, dal titolo: “Paesaggi d'acqua: oasi d'incontro tra popoli”.

Oltre alle visite guidate di carattere storico-monumentale e ai percorsi naturalistici, l'iniziativa promuove momenti culturali e di approfondimento, come le conferenze di apertura dei due cicli  tenute da esperti. In particolare, la conferenza introduttiva si svolgerà  venerdì 11 maggio, nella Sala Conferenze del Museo di Storia Naturale di Verona, per illustrare alcune peculiarità e approfondimenti relativi ai luoghi oggetto delle visite. Non mancheranno, inoltre, occasioni di aggregazione e cultura, come gli eventi del sabato sera, i concerti, gli spettacoli teatrali e le manifestazioni di intrattenimento. L'obiettivo è infatti quello di promuovere, in un unico programma, attività naturalistiche legate ai beni ambientali ed iniziative di interesse storico e artistico, senza rinunciare anche all'approfondimento culturale. La suddivisione degli appuntamenti in diverse aree territoriali della provincia veronese facilita, inoltre, il coinvolgimento di un pubblico differenziato e di tutte le età.


“È una grande soddisfazione presentare, per il terzo anno consecutivo, 'I Tesori Veronesi', un'iniziativa che racchiude, all'interno di un unico ambizioso progetto, attività e appuntamenti legati alla scoperta del patrimonio ambientale del territorio veronese e momenti di elevato spessore culturale - ha detto l’assessore Ambrosini -. La decisione di conferire all'iniziativa un nuovo assetto ed una progettualità più ampia, su base triennale, è la risposta alla continua approvazione ottenuta e al grande successo di pubblico delle scorse edizioni. L'invito per i cittadini è quello di cogliere fino a fondo queste preziose occasioni di arricchimento e crescita personali e di non stancarsi mai di scoprire e conoscere sempre più da vicino la storia e le origini del proprio territorio”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento