Prostituzione e case chiuse: al via con la proposta di legge di iniziativa popolare

La "Primavera veronese" del consigliere comunale Giorgio Pasetto vedrà partire ufficialmente la proposta di legge di iniziativa popolare per la riapertura delle "case chiuse"

"Partiremo in primavera, con tutta probabilità da aprile". Il consigliere comunale Giorgio Pasetto riporta sul tavolo della discussione politica la proposta di riapertura delle case chiuse in Italia, già lanciata a metà dicembre con un movimento a carattere nazionale.

"Porterò avanti questo tema al di fuori del contesto locale - chiarisce Pasetto - nei prossimi giorni incontrerò il segretario nazionale del Partito Radicale, Riccardo Magi, insieme al quale verrà organizzato il via alla raccolta firme, in partenza da aprile, necessaria a portare in Parlamento la proposta di legge di iniziativa popolare per la riapertura delle case di tolleranza. Servono 50mila firme, per cui ho ritenuto opportuno guardare a Roma e al resto d'Italia coinvolgendo il Partito. Continuerò comunque a promuovere la proposta anche a livello provinciale e non escludo la possibilità di coordinare nelle prossime settimane, un incontro pubblico con ospiti di rilievo chiamati ad intervenire sul tema".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Secondo il presidente dell'Ordine dei medici di Venezia il Veneto va «verso la zona rossa»

  • Speranza presenta il nuovo Dpcm: «Alle 18 nei bar stop asporto, musei aperti in zona gialla»

  • Drammatico incidente tra furgone e camion in A22: morto un 31enne di Lazise

  • Firmato il Dpcm: rivoluzione spostamenti, bar ed enoteche stop asporto dalle 18. Le novità

  • Variante inglese, Crisanti: «Se c'è, allora strade d'accesso al Veneto bloccate e lockdown»

  • Verso il nuovo Dpcm: ipotesi divieto asporto dopo le 18, più semplice entrare in zona rossa

Torna su
VeronaSera è in caricamento