Piazzale Guardini, sono tornate le prostitute. Richiesti ancora più controlli

Più che di sicurezza, è una questione di decoro, perché in quella zona transitano ogni giorno migliaia di studenti con i loro genitori

Più che di sicurezza, in piazzale Guardini è una situazione di decoro. Come quando qualche mese fa furono allontanate due prostitute che esercitavano in macchina. La loro presenza non suscitava insicurezza, ma un po' di fastidio sì, perché in quella zona transitano ogni giorno migliaia di studenti con i loro genitori. 

Ora le prostitute sono tornate in piazzale Guardini, come scrive Laura Perina su L'Arena. A volte sono due, altre volte sono anche di più, giovanissime e probabilmente sorvegliate dai loro protettori. Passeggiano nel piazzale e ai lati delle strade oppure sono sedute vicine a dei cespugli. Cercano clienti e spesso fermano i genitori degli studenti, alcuni dei quali si sono lamentati con i dirigenti scolastici. E proprio dai genitori è partita una petizione, che anche gli istituti scolastici sottoscriveranno per chiedere ancora più controlli.

I dirigenti sentiti dal quotidiano locale hanno ribadito che non c'è nessun problema riguardante la sicurezza. Sono state però inoltrate alcune segnalazioni alle forze dell'ordine, perché la situazione comincia ad essere eccessivamente fastidiosa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto con tre giovani a bordo finisce fuori strada e contro un albero: tutti morti sul colpo

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Due nuove destinazioni dall'aeroporto Catullo di Verona per chi vola con easyJet

  • La vera storia di Santa Lucia, secondo la leggenda nata a Verona

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • Autovelox e telelaser, le strade di Verona controllate dalla polizia locale

Torna su
VeronaSera è in caricamento