menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Prostitute, clienti, negozi etnici e bivacchi: le sanzioni arrivano a 5mila euro

Le verifiche della Polizia municipale hanno riguardato Zai, Golosine, Stadio e Stazione, portando alla luce diverse irregolarità: "Il continuo controllo dei quartieri cittadini è la ricetta migliore per garantire la sicurezza ai veronesi"

14 veicoli sono stati controllati e 18 persone identificate nella serata di mercoledì, durante il servizio di pattugliamento effettuato dalla Polizia municipale di Verona, che ha emesso 9 sanzioni, fra clienti e "lucciole", in violazione al regolamento di polizia urbana per il contrasto della prostituzione su strada.
Verifiche approfondite sono state eseguite anche nell’area della stazione ferroviaria, dove sono state allontanate per bivacco 22 persone di etnia rom: tutti interventi che rientrano nell'ambito della lotta al degrado urbano. 

Eseguite durante la serata verifiche anche su alcune attività commerciali in zona Santa Lucia e Stadio. In via Golosine è stato sanzionato per violazione delle norme sul commercio, con una multa di 5 mila euro, il titolare di un negozio etnico che, irregolarmente, consentiva il consumo di bevande alcoliche all’interno della sua attività. Somministrazione abusiva di cibo e di bevande è stata accertata anche in un negozio presente in via Albere, dove sono state trovate persone che consumavano alimenti sedute a dei tavoli irregolarmente allestiti all’interno del locale. Anche in questo caso il titolare è stato sanzionato con una multa di 5 mila euro.
Le verifiche hanno toccato anche in stradone Santa Lucia dove sono state rilevate altre irregolarità per violazione delle norme sul commercio.

“Il continuo controllo dei quartieri cittadini è la ricetta migliore per garantire la sicurezza ai veronesi - ha detto l’assessore Daniele Polato -. Con la tolleranza zero nei confronti di chi non rispetta le regole si manda un messaggio chiaro su come vogliamo che sia la nostra città. Dopo le pattuglie dei mesi scorsi nei quartieri ad est, stavolta ci siamo concentrati nella zona sud. Sono finiti nel mirino prostituzione e irregolarità dei negozi etnici, che come in questo caso dimostrano un grande disprezzo delle norme”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento