rotate-mobile
Cronaca Garda

Cade dalla Rocca di Garda e muore, nessuna responsabilità del Comune

Nessun processo per il sindaco Davide Bendinelli e per gli altri quattro cittadini indagati con lui per la morte di una turista avvenuta nel giugno del 2017

Non ci sarà nessun processo per il sindaco di Garda Davide Bendinelli e per gli altri quattro cittadini accusati di omicidio colposo per la morte della turista di origine romena avvenuata il 3 giugno 2017. Per farsi una foto, la donna si era appoggiata ad una staccionata nella zona della Rocca di Garda. Il cedimento della staccionata provocò la caduta che risultò fatale per la turista, la cui salma fu poi recuperata dagli uomini del soccorso alpino e dai vigili del fuoco.

Per il pubblico ministero ci sarebbero stati gli estremi per un processo, che avrebbe visto imputati Bendinelli e altre quattro persone, colpevoli secondo l'accusa di non aver svolto una corretta manutenzione alla staccionata su cui la turista si è appoggiata. Di parere contrario, però, è stata la giudice per l'udienza preliminare Paola Vacca, la quale ha prosciolto gli indagati, come riportato da TgVerona. Per il gup, non ci sarebbe la prova che dimostrerebbe la non regolare manutenzione del Comune, in una zona purtroppo soggetta ad atti di vandalismo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cade dalla Rocca di Garda e muore, nessuna responsabilità del Comune

VeronaSera è in caricamento