Non restituisce alla Onlus il trattore e gli attrezzi: denunciato un possidente

La cooperativa sociale è impegnata nel fornire opportunità lavorative a soggetti con problemi psichici e fisici, svolgendo attività anche in ambito agricolo. Alla scadenza del contratto d'affitto per il terreno, il proprietario non ha voluto restituire gli attrezzi alla Onlus

Immagine d'archivio

Singolare e sgradevole vicenda quella che vede fronteggiarsi una cooperativa sociale impegnata a sotenere iniziative lavorative ed attività rieducative anche in campo agricolo, e il proprietario di un terreno che la Onlus dal 2011 utilizza proprio per svolgere tali attività. Il contratto di affitto dell'appezzamento di terra, circa 12 ettari, è in scadenza a novembre e non è stato rinnovato. La cooperativa sociale che offre opportunità lavorative a soggetti con problemi psichici e fisici, e che altrimenti rischierebbero di vivere in condizioni di totale emarginazione, ha debitamente richiesto che venissero restituiti i materiali e gli attrezzi acquistati durante gli anni per svolgere l'attività agricola. Si tratta di un trattore, un carretto, una falce, dell'humus e soprattutto di diversi bulbi di zafferano (100mila) per un valore di 15.000 euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da parte del proprietario del terreno tuttavia non c'è stata alcuna collaborazione, tranne a parole, tanto che al momento il tutto è ancora stabilmente nelle sue mani. Così come riferisce l'Arena, gli emissari della Onlus si sono ripetutamente presentati per ottenere ciò che gli spetta, ma sono sempre stati scacciati e rispediti a casa a mani vuote. Una prepotenza? Una ripicca? Ora sarà un Tribunale a stabilirlo. È stata infatti depositata una denuncia per "appropriazione indebita" nei confronti del proprietario del terreno che ora il pm Beatrice Zanotti dovrà valutare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto in fiamme dopo lo scontro con un autocarro: morta una donna

  • Morto in A22 a 37 anni: scoppiate le gomme posteriori, il furgone è diventato incontrollabile

  • Coronavirus: in Veneto nuovi casi positivi e ricoveri, 4 morti di cui 3 sono a Verona

  • Omicidio Micaela Bicego, trovata mannaia nello zainetto della vittima

  • Forti temporali attesi in Veneto: stato di attenzione anche nel Veronese

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 10 al 12 luglio 2020

Torna su
VeronaSera è in caricamento