menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto di repertorio)

(foto di repertorio)

Alloggiati 11 profughi a San Zeno. Sboarina: "Non siamo stati avvisati"

Sono ospitati nel centro di accoglienza straordinaria di via Pontida. E a un giorno dal suo insediamento, il neoeletto sindaco chiede di essere aggiornato continuamente sull'accoglienza in città

È stato anticipato da lunghe polemiche e probabilmente altrettante ne seguiranno. In via Pontida, zona San Zeno a Verona, è stato allestito un centro di accoglienza straordinaria che da oggi, 28 giugno, ospita 11 richiedenti asilo. Una notizia che ha fatto subito scattare il neoeletto sindaco Federico Sboarina, a un giorno dal suo insediamento.

A L'Arena, Sboarina ha spiegato di aver scoperto dell'arrivo dei profughi per vie traverse e questo per lui non è più tollerabile. Sboarina vuole avere un aggiornamento continuo sull'accoglianza dei richiedenti asilo in città e ha ribadito la sua posizione: "Siamo per l'accoglienza di richiedenti asilo con tutti i requisiti previsti per legge, ma siamo assolutamente contrari alla presenza sul nostro territorio di immigrati che non hanno diritto di stare qui", ha detto Sboarina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento