Caccia i profughi dall'albergo durante i pasti, Tosi: "Lo segnalerò in Prefettura"

I controlli della Municipale avrebbero portato alla luce il comportamento scorretto di un privato, che allontanava i migranti dalla struttura negli orari che coincidevano con la colazione, il pranzo e la cena

Da controlli effettuati dalla Polizia municipale, in relazione alla gestione del fenomeno migratorio sul territorio comunale, è risultato che un soggetto privato, che per il servizio di accoglienza percepisce giornalmente circa 30 euro per diverse decine di migranti, in contrasto con quanto indicato nell’accordo sottoscritto con la Prefettura, costringeva quotidianamente queste persone a lasciare la struttura durante il giorno negli orari che non fossero coincidenti con la colazione, il pranzo e la cena. Un comportamento scorretto che, non solo non tiene conto in alcun modo delle necessità dei richiedenti asilo, ma nel contempo diviene causa di problematiche per la comunità che, giornalmente, si trova a doversi confrontare con soggetti obbligati a rimanere in strada, in particolare ai giardini della Giarina, piazza Isolo e piazza Bra, perché privati di un luogo dove ripararsi.

Lo ha detto il sindaco di Verona, Flavio Tosi, riferendosi ai risultati di un'attività di monitoraggio messa in atto dalla Municipale. Il primo cittadino inoltre annuncia provvedimenti nei confronti del soggetto. 

Informeremo la Prefettura sulla questione in modo che vengano prese adeguate misure perché è inammissibile che su questa tipologia di servizi, in cui il privato sicuramente ci guadagna, vengano messi in atto anche comportamenti scorretti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sul lavoro: operaio 38enne precipita a terra e muore

  • Ordinanza Zaia: si può passeggiare al lago o in montagna? Mascherina, multe ai gestori locali

  • In sella alla moto sbatte contro un'auto a Pizzoletta e perde la vita

  • Regalo di Natale dal Governo per chi paga con bancomat e carte: cos'è il "cashback"?

  • Nuovi chiarimenti della Regione sull'ordinanza di Zaia: sì a camminate gruppi nordic walking

  • Il Veneto resta zona gialla, ora è ufficiale. Presidente Zaia: «Non abbassiamo la guardia»

Torna su
VeronaSera è in caricamento