Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Centro storico / Via Pallone

Convince ragazzine a spogliarsi con un profilo finto su Facebook e poi le ricatta

Un 18enne della provincia veronese è stato tratto in arresto dai carabinieri di Vicenza, dopo che la madre di una 14enne lo aveva denunciato per aver ricattato la figlia con il filmato di una web cam

Con un profilo Facebook fasullo, nel quale si era finto una donna, aveva ingannato ragazzine dai 14 ai 16 anni, ed anche un uomo di 60, convincendoli a mostrarsi nelle web cam mentre si spogliavano e, in alcuni casi, anche a mimare atti sessuali. A mettere nei guai un 18enne della provincia di Verona, arrestato poi dai carabinieri di Vicenza, sono stati i successivi tentativi di estorsione: il giovane infatti registrava i filmati e ricattava le sue vittime per poche centinaia di euro. 

Ad incastrarlo è stata una ragazzina di 14 anni alla quale aveva chiesto 150 euro. L'adolescente infatti, non sapendo cosa fare, si è rivolta alla madre che ha subito sporto denuncia ai carabinieri. Ricattatore e ricattata si sono quindi messi d'accordo per la consegna del denaro ma all'appuntamento sono scattate le manette per il 18enne. La palla ora è nelle mani del Pm, che sta valutando se accusare il neomaggiorenne anche di reati sessuali. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Convince ragazzine a spogliarsi con un profilo finto su Facebook e poi le ricatta

VeronaSera è in caricamento