menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aosta, processo civile a Pellissier. Chiesto il pignoramento dello stipendio

L'attaccante gialloblu aveva fatto da garante per una persona che non è riuscita a pagare il debito contratto con una banca

Si mettano subito in chiaro le cose. Il capitano del Chievo Verona Sergio Pellissier non ha commesso nessun reato direttamente. Il processo di cui parla Ansa e che vede protagonista l'attaccante gialloblu riguarda la giustizia civile. Il calciatore è implicato in quanto garante di una persona che non è riuscita a pagare i debiti contratti con una banca.

L'udienza che si è tenuta ieri, 21 febbraio, ad Aosta non sarà l'ultima. La vicenda giudiziaria continuerà ad aprile. Per onorare il debito, la banca ha chiesto il pignoramento di parte dello stipendio (non più di un quinto) di Pellissier. Dall'altra parte, l'avvocato che cura gli interessi del giocatore del Chievo chiede invece che il saldo del debito sia pagato in un'unica tranche da 120 mila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento