Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Borgo Roma / Via Tunisi

Omicidio Mariotto: oggi al via il processo all'aggressore

L'uomo è accusato di omicidio volontario, anche se la perizia della difesa sembra indicare solo la preterintenzionalità. L'accusato ha scelto il rito abbreviato per evitare l'ergastolo

Si apre quest'oggi il processo per l'omicidio di Jacopo Mariotto, un caso che quasi un anno fa sconvolse la cittadinanza veronese. Era la sera del 26 ottobre 2011 quando il 24 enne di Verona venne ucciso in un appartamento in via Tunisi per difendere la madre della sua fidanzata, aggredita dall'ex convivente. L'uomo responsabile delle violenze è accusato di omicidio volontario, ma la perizia della difesa va contro la procura, sostenendo l'omicidio preterintenzionale. Una tesi insostenibile, secondo l'avvocato della famiglia Mariotto, Alberto Lorusso. Al di là della battaglia di perizie e dell'ovvio gioco delle parti tra difesa e parte civile, in questa tragica storia si registra anche la splendida decisione dell'amico della famiglia Mariotto, gravemente ferito nell'aggressione che costò la vita a Jacopo Mariotto, di devolvere alla famiglia della vittima l'eventuale risarcimento danni. L'imputato ha scelto il rito abbreviato che gli farà evitare in ogni caso l'ergastolo; è accusato anche per delle lesioni gravi all'amico e lievi alla sua ex convivente e alla figlia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Mariotto: oggi al via il processo all'aggressore

VeronaSera è in caricamento