Cronaca Centro storico / Via dello Zappatore

Maltrattamenti domestici, donna a processo accusata da marito e figli

Reagiva in modo violento quando veniva contraddetta, lanciava oggetti contro il compagno, lo minacciava e lo picchiava. E per dispetto, serviva pasti troppo piccanti o addirittura conditi con delle feci

Era stata denunciata dal marito e dai figli e per lei è cominciato il processo che si celebra in tribunale a Verona. È una donna marocchina di 54 anni, a cui vengono imputati i reati di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e calunnia.

Ieri, 15 aprile, in aula ha testimoniato il figlio maggiore, come descritto da TgVerona. Il giovane ha confermato le violenze verbali e fisiche che si sarebbero ripetute per almeno cinque anni. La donna reagiva in modo violento quando veniva contraddetta, lanciava oggetti contro il marito, lo minacciava e lo picchiava. E confermati anche i dispetti che la donna faceva ai suoi familiari, come condire i pasti con abbondante peperoncino oppure anche con delle feci. La donna avrebbe, inoltre, picchiato anche la figlia di 19 anni.

La vicenda è sorta da una denuncia della 54enne che diceva che il marito era un estremista islamico, che la minacciava e che la costringeva a portare il velo. Una denuncia infondata che ha permesso poi agli investigatori di scoprire che l'"orco" in casa era in realtà un'"orchessa".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltrattamenti domestici, donna a processo accusata da marito e figli

VeronaSera è in caricamento