Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Bussolengo / Località Crocioni

Soffriva di problemi cardiaci il profugo di 25 anni deceduto all'Hotel Rizzi

L'esame autoptico eseguito all'ospedale di Bussolengo avrebbe rilevato che sfortunato nigeriano era affetto da ipertrofia cardiaca, un problema comune tra i richiedenti asilo che arrivano dall'Africa

L'autopsia eseguita all'ospedale Orlandi di Bussolengo ha permesso di accertare che il profugo nigeriano di 25 anni, deceduto domenica 14 febbraio all'Hotel Rizzi ai Crocioni, era affetto da ipertrofia cardiaca. Secondo quanto emerso, questa malformazione verrebbe spesso riscontrata tra i migranti che provengono dal continente africano: tesi confermata dal fatto che la stessa patologia era stata rilevata sul 21enne morto il 5 febbraio. 
Per accertare con precisione le cause che hanno portato alla morte del ragazzo però, bisognerà attendere l'esito di altri esami e la Procura intanto avvia un'indagine con l'ipotesi di reato di omicidio colposo verso ignoti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Soffriva di problemi cardiaci il profugo di 25 anni deceduto all'Hotel Rizzi

VeronaSera è in caricamento