Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Zai / Viale del Lavoro

Prima notte di controlli contro alcol e droga a Verona: il bilancio della polizia stradale

Agenti e medici della Questura sono scesi in strada nella notte scorsa per l’attività di controllo pianificata a livello nazionale che prevede in primis il prelievo di liquidi biologici direttamente su strada

Questa notte la Polizia di Stato ha mobilitato nel veronese agenti della Stradale e medici della Questura per l’attività di controllo pianificata a livello nazionale dal Servizio Polizia Stradale con l’introduzione di nuove misure organizzative per ottimizzare l’attività di accertamento adeguandola agli standard imposti a livello europeo: in primis il prelievo di liquidi biologici direttamente su strada (saliva) attraverso test rapidi di screening che, in caso positivo, potranno essere oggetto di accertamento quantitativo con valenza medico-legale presso laboratori dedicati della Polizia di Stato.

Nella nottata sono stati utilizzati strumenti precursori e relativi kit diagnostici per il controllo preliminare della presenza di stupefacenti, donati dalla Fondazione ANIA per la Sicurezza Stradale, che a livello nazionale consentiranno il controllo complessivo di circa 1800 conducenti.

Il dispositivo di controllo della Questura scaligera, coordinato dal Dirigente della Polizia Stradale, dott.ssa Francesca Montereali, e dal dirigente sanitario della Polizia di Stato, dott. Franco Ariosto, ha visto impegnate 4 pattuglie e 1 camper specificatamente allestito come ufficio sanitario mobile.

I posti di controllo si sono svolti tra Verona zona Fiera e Villafranca, direttrice viaria interessata da traffico alimentato da specifici eventi serali.

Sono stati controllati 56 automobilisti di cui 7 sono risultati in stato d’ebbrezza alcolica, mentre 5 sono stati avviati all’ufficio sanitario mobile per la sperimentazione con i kit diagnostici per accertare la presenza di droghe.

Delle 7 persone in stato d’ebbrezza 1 era una donna. La macro fascia d’età con il numero maggiore di ebbri è stata quella dei giovani entro i 32 anni che ha totalizzato 5 conducenti sanzionati per “guida alcolica”.

Una nota positiva nel fatto che nessun automobilista presentava un tasso alcolemico oltremodo pericoloso perchè non è mai stata superata la soglia dell’1,5 g/l. Dei 5 conducenti sottoposti ad accertamenti con kit diagnostici, 4 erano giovani entro i 32 anni.

Le patenti ritirate sono state 7 e 70 i punti decurtati. Insomma un grande impegno della Polizia di Stato per evitare che lo svago del fine settimana si trasformi in qualcos’altro.

controlli zona fiera-2

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima notte di controlli contro alcol e droga a Verona: il bilancio della polizia stradale

VeronaSera è in caricamento