menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto di repertorio)

(foto di repertorio)

Melegatti, almeno fino al 30 ottobre presidio permanente davanti alla ditta

I lavoratori hanno formato dei piccoli gruppi che a turno si danno il cambio davanti ai cancelli per chiedere gli stipendi che la ditta a corto di liquidità ancora non ha pagato

Per il momento durerà fino al prossimo 30 ottobre il presidio permanente che gli operai della Melegatti hanno organizzato davanti alla sede della ditta a San Giovanni Lupatoto. La loro protesta continuerà anche dopo i diversi incontri avuti in prefettura, l'ultimo dei quali venerdì scorso 13 ottobre. I lavoratori e le lavoratrici negli ultimi mesi non hanno percepito lo stipendio a causa della crisi di liquidità dell'azienda che ha inventato il pandoro. La Melegatti è a corto di soldi e per questo fatica a pagare dipendenti e fornitori. Il presidio permanente sarà mantenuto da gruppi di circa una decina di lavoratori che a turno si daranno il cambio davanti ai cancelli dell'azienda. A vigilare su di loro la questura ha inviato uomini della Digos, ma per fortuna la protesta prosegue in maniera pacifica e ordinata.

E come annunciato, il leader di Possibile Giuseppe Civati ha sollecitato il governo sulla questione Melegati con un'interrogazione a risposta scritta rivolta al ministro Poletti. Nell'interrogazione Civati spiega la situazione e chiede al governo di attivarsi "perché siano tutelati al più presto i diritti dei lavoratori coinvolti nella crisi aziendale e siano offerte garanzie rispetto alle prospettive occupazionali". Inoltre Civati e gli altri firmatari dell'interrogazione chiede quali iniziative intende assumere il governo per scongiurare il rischio di chiusura dell'azienda.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento