menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Movimento Animalista di Michela Brambilla sbarca anche a Verona

Presentato il direttivo provinciale: “Porteremo in Parlamento le nostre battaglie. La nostra città capofila per il benessere animale”

Il Movimento Animalista sbarca anche a Verona. La lista, che ha nell’ex ministro Michela Brambilla il suo riferimento a livello nazionale, ha presentato ieri mattina in conferenza stampa l’organigramma provinciale che avrà il compito di strutturare il movimento in terra scaligera e di traghettarlo in vista dei prossimi impegni elettorali. In sala stampa del Consiglio Comunale sono stati illustrati i punti programmatici e le linee guida del movimento che sarà capitanato dal coordinatore provinciale Luca Zecchini e dai vice Luisa Campedelli e Sandra Buzio.

«Il Movimento Animalista è un partito di ispirazione liberale e riformista, attento alle istanze di tutti i gruppi sociali e che ha nel benessere animale, nella loro tutela e nel rispetto per l’ambiente la sua mission principale – hanno detto i responsabili – Porteremo le nostre battaglie in Parlamento per far si che anche a livello legislativo si possano registrare importanti passi in avanti sulle tematiche in oggetto. Proprio in queste settimane abbiamo dato il via ad una serie di iniziative per sensibilizzare l’opinione pubblica su maltrattamenti, abbandoni e diritti dei nostri amici a quattro zampe. Cercheremo di fare diventare la nostra città capofila a livello nazionale del rispetto e del benessere animale». 

Questi alcuni dei principali obiettivi che la sezione veronese del Movimento Animalista intende perseguire. Modifica del codice penale con inasprimento delle pene per il maltrattamento degli animali; eliminazione allevamenti di animali da pelliccia; istituzione del Servizio sanitario veterinario agevolato; abolizione degli allevamenti intensivi; attivazione di progetti per fare entrare gli animali nelle case di riposo.

Il Movimento Animalista riserva poi una particolare attenzione all’aspetto educativo (che va potenziato sia nelle scuole che all’interno delle famiglie) e a quello ambientale, con proposte concrete per promuovere le fonti di energia rinnovabile, la green economy e la creazione del Ministero della Sostenibilità. La presentazione del movimento è stata introdotta dal consigliere comunale Marco Zandomeneghi che ha accolto con interesse l’iniziativa, assicurando impegno costante e attenzione trasversale da parte di tutte le forze politiche veronesi su questi temi.   

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento