menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Progetto Scaldacuore (Foto Facebook)

Progetto Scaldacuore (Foto Facebook)

"Una donna per Verona", il premio ad Anna Orazietti per il suo Scaldacuore

La premiazione si terrà il 5 alle 20.30 al Teatro Camploy, durante lo spettacolo "La Bisbetica Domata"

Sarà conferito ad Anna Orazietti, per il progetto sociale Scaldacuore, il riconoscimento "Una donna per Verona", che la prima circoscrizione promuove nellìambito della manifestazione "Ottomarzo. Femminile, plurale 2018". La premiazione si terrà domani, 5 marzo, alle 20.30 al Teatro Camploy, durante lo spettacolo "La Bisbetica Domata" promossa dalla circoscrizione in collaborazione con la compagnia Casa Shakespeare Impresa Sociale.

Il progetto sociale Scaldacuore, attivo da alcuni anni in via Ristori, si occupa della raccolta e distribuzione gratuita a famiglie in difficoltà di giocattoli e indumenti per bambini dai 0 ai 12 anni.

Una bella occasione per valorizzare la forza e il ruolo sociale delle donne - ha sottolineato il presidente della prima circoscrizione Giuliano Occhipinti - Con la premiazione di Anna Orazietti si riconosce il lavoro di aiuto sociale che ogni giorno, con il progetto Scaldacuore, lei realizza con l’attività di distribuzione gratuita di indumenti a sostegno di famiglie e in particolare di bambini in difficoltà.

Lo spettacolo teatrale, che propone in scena una versione ridotta del testo di William Shakespeare, presenta al pubblico un riadattamento di Andrea De Manincor, che ne rovescia il finale con un significato che fa emergere la vittoria della bisbetica e la rivendicazione della donna-moglie. La partecipazione allo spettacolo è gratuita.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento