L’istituto Stimmatini vince il concorso dedicato al riso e alla carne italiana

Gli alunni di cinque scuole alberghiere di tre diverse regioni si sono sfidati ieri in occasione della Fiera del Bollito con la Pearà ad Isola della Scala

L’istituto Stimmatini di Verona ha vinto ieri, giovedì 24 novembre ad Isola della Scala, l’ottavo trofeo Città del Riso “conoscere il riso Nano Vialone Veronese I.g.p. e la carne italiana”. Il concorso gastronomico si è svolto in occasione della Fiera del Bollito con la Pearà, in programma fino a domenica, e ha visto sfidarsi in cucina 5 istituti alberghieri provenienti da tre diverse regioni: Veneto, Piemonte ed Emilia Romagna. Ciascun istituto ha gareggiato con due studenti: uno impegnato con un primo a base di riso, ed uno con un secondo di carne italiana. La somma dei voti assegnati ai due piatti di ciascun istituto ha determinato il vincitore del concorso.

Per gli Stimmatini hanno partecipato Giovanni Perricci, che ha preparato un risotto con Cimbro, vitello, maiale e pecora Brogna della Lessinia, e Omar d’Iseppi, che ha servito una Piuma di suino padano con finta affumicatura su crema di sedano di Verona e salsa al Valpolicella Ripasso. Perricci e d’Iseppi – accompagnati dal professore e chef Davide Fiorio - hanno vinto anche i premi per il miglior primo e secondo piatto del concorso. A consegnare i riconoscimenti il sindaco di Isola della Scala Stefano Canazza e il presidente di Ente Fiera Luigi Mirandola. Partner tecnico dell’evento è stata l’azienda Seno&Seno.

premiazioni

Le altre scuole in gara sono state: Enaip Veneto di Conegliano (Treviso); Ipssar ‘Giuseppe Maffioli’ di Castelfranco Veneto (Treviso); Iis Giovanni Giolitti di Torino e Ipa ‘Pellegrino Artusi’ di Riolo Terme (Ravenna). A decidere i vincitori è stata una commissione composta da: Lorella Menegolli, sommelier Fisar; Costanzo     Compri, vicepresidente associazione Macellai Veronesi; Lucio Ferriani, associazione Cuochi Scaligeri; Gianluca Mirandola, esperto gastronomo; Lino Brentaro, vincitore premio “Miglior Bollito” 2015.

Queste le altre ricette in concorso:

  • Ristretto di crema di patate e pistacchi con sfere di riso farcite di ragù bianco di cappone e formaggio ‘brut ma bon’, con impanatura di pane aromatizzato e semi di sesamo
  • Spezzatino di coniglio dai sapori antichi saltato in padella con tronchetti di radicchio di Treviso tardivo accompagnato con purea di broccolo fiolaro di Creazzo e spaghetti di patate di Rotzo
  • Enigma di riso
  • Tagliata di manzo con timballo di riso bicolore su crema di zucca
  • Riso allo zafferano, grana padano, zucca, tartufo
  • Petto d'anatra al ribes, castagne, funghi e patate dolci
  • Vialone veronese, lardo del basso vicentino in brodo di castagne e menta
  • Giambonetto d’anatra con pera volpina all'Amarone della Valpolicella, ‘bruciatino’ rivisitato e ridotta d'aglio bianco Polesano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va allo Spi per un controllo: 70enne scopre che l'inps gli deve quasi 37 mila euro

  • Protagonista del servizio di "Striscia la Notizia", aggredito e derubato in città

  • Illasi, non digerisce un commento negativo della suocera e l'accoltella

  • Due nuove destinazioni dall'aeroporto Catullo di Verona per chi vola con easyJet

  • Scomparso da Sant'Ambrogio di Valpolicella, 18enne ritrovato a Portici

  • Non ce l'ha fatta il 41enne coinvolto in uno scontro frontale a Isola della Scala

Torna su
VeronaSera è in caricamento