rotate-mobile
Cronaca Torri del Benaco / Lungolago Vittorio Veneto

Sera di gala della Lega Bisse del Garda. La Bandiera del Lago a Berengario

Celebrati i 50 anni del palio remiero anche con una pubblicazione che ne ripercorre la storia. Marco Righettini: "Storie di uomini che hanno raccontato la cultura del lago e i nostri sogni"

Bollicine, sorrisi e applausi al Grand Hotel di Gardone Riviera nella serata di gala organizzata dalla Lega Bisse del Garda per celebrare il 50anniversario dell’associazione e i protagonisti dell’ultimo palio remiero vinto per la dodicesima volta dall'equipaggio Berengario di Torri del Benaco.

Sulle acque del lago - ha illustrato il presidente della Lega Bisse del Garda Marco Righettini - scivolano da sempre sospinte dalla forza dei remi, storie di uomini che in questi primi cinquanta anni del nostro sodalizio hanno raccontato la cultura del lago e i nostri sogni. Un mondo di emozioni e di passione riassunto ogni anno nel sentimento agonistico degli atleti che trasmette la voglia di vivere di tutti i borghi gardesani e iseani.

In occasione dei festeggiamenti è stato presentato e donato a tutte le società sportive del remo gardesano e iseano il libro celebrativo del mezzo secolo di vita della Lega Bisse del Garda. Si tratta di un progetto editoriale del presidente Righettini, coordinato da Bruno Frazzini e curato graficamente da Marco De Santi. Il lavoro di ricerca storica è stato affidato a Marco Faraoni per la sponda veronese del lago e a Domenico Fava per quella bresciana e iseana. Un volume arricchito da decine di immagini, moltissime degli albori in bianco e nero, che racconta la storia di tutti gli equipaggi che nel corso dei decenni hanno contrassegnato con le loro imprese sportive il Palio delle Bisse.

Atleti e dirigenti di tutte le società remiere sono stati premiati da Silvia Vaccani, vice presidente della Federazione Italiana Canottaggio Sedile Fisso. La Bandiera del Lago è stata consegnata ufficialmente all'equipaggio Berengario di Torri del Benaco, protagonista per tutta la stagione di un appassionante duello con Grifone di Sirmione. Per Cristian Faraoni, Giacomo Brusco, Daniele Bertasi e Mirco Pozzani, medaglie e applausi.

Il trofeo "Umberto Rossetti" riservato al primo classificato del gruppo B è stato vinto da Villanella di Gargnano. A Sant'Angela Merici di Desenzano il trofeo "Franco Poli" del gruppo C. In campo femminile la Coppa del Garda è stata ritirata da Torricella di Cassone.

Premi speciali all'atleta più giovane, il diciassettenne di Cassone Dimitri Cassola, mentre l'atleta più esperto è stato Alberto Malfer di Garda, 68enne. Al G.S. Clusanina il trofeo Umberto Bortolotti riservato alla società meglio classificata con due barche.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sera di gala della Lega Bisse del Garda. La Bandiera del Lago a Berengario

VeronaSera è in caricamento