Pregiudicati fermati sul lago di Garda con arnesi da scasso nascosti in auto

I due sono stati sottoposti ad un controllo dai carabinieri di Malcesine, che quando hanno visto i loro precedenti hanno deciso di eseguire una perquisizione del veicolo

I carabinieri di Malcesine

Individuati dai carabinieri di Malcesine mentre si trovavano in ferie sul lago di Garda, due cittadini italiani pluripregiudicati che risultano residenti ad Adrano, in provincia di Catania, sono stati segnalati per possesso ingiustificato di chiavi alterate e oggetti atti allo scasso. 

I due sarebbero stati notati mentre si aggiravano per Malcesine e sono stati sottoposti ad un controllo, che ha portato alla luce i loro precedenti per reati contro il patrimonio. È scattata così la perquisizione dell'auto, dove sarebbero stati trovati nel bagagliaio, nascosti sotto la ruota di scorta, numersoi attrezzi utili allo scasso come chiavi alterate, grimaldelli, martelli e cacciaviti, secondo le forze dell'ordine solitamente utilizzati da chi è dedito ai furti in abitazioni e su vetture. 
Per i due individui dunque è scattata la segnalazione in stato di libertà. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sul lavoro: operaio 38enne precipita a terra e muore

  • In sella alla moto sbatte contro un'auto a Pizzoletta e perde la vita

  • Bozza Dpcm: coprifuoco Natale e Capodanno (rafforzato), sì pranzi ristorante in zona gialla

  • Covid-19, in Veneto 107 decessi in 24 ore. 27 tra Verona e provincia

  • Un hotel extra lusso nel cuore di Verona al posto degli ex uffici Unicredit

  • Il Veneto resta zona gialla, ora è ufficiale. Presidente Zaia: «Non abbassiamo la guardia»

Torna su
VeronaSera è in caricamento