menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Poteri speciali a Zaia per il buco della Sanit

Poteri speciali a Zaia per il buco della Sanit

Poteri speciali a Zaia per il buco della Sanit

101 i milioni di euro di deficit. Da Roma intervengono Tremonti e Fazio

101 milioni di euro di deficit e poteri speciali attribuiti dal Governo al Presidente della Regione Luca Zaia per giungere in fretta al ripianamento del disavanzo. Queste le ultime notizie che arrivano da Roma in merito alla situazione della Sanità regionale. Una situazione ben peggiore di quella che si prevedeva solo qualche giorno fa, quando si parlava di un buco di soli 25 milioni, e che si starebbe trasformando in un caso.

Certo quella che si sta profilando non sarebbe l’ipotesi commissariamento, l’entità del passivo non raggiunge i gravissimi livelli dei buchi verificatesi nei servizi sanitari di regioni come Lazio, Campania, Molise e Calabria, ma comunque starebbe rendendo necessario un intervento romano.

Risulterebbe infatti che il Ministro dell’Economia Giulio Tremonti e quello della Salute Ferruccio Fazio, venuti a conoscenza del debito, abbiano deciso in queste ore, studiando un provvedimento ad hoc, di conferire a Zaia poteri straordinari per quanto riguarda la Sanità e i relativi bilanci finanziari. E’ una vera e propria patata bollente, quindi, quella che da Roma sarebbe stata lanciata tra le mani tra le mani del Doge leghista, che dovrà sobbarcarsi tutto il lavoro di risanamento dei conti della Sanità, ovviamente in aggiunta al lavoro che comporta il suo ruolo di Governatore. E a quanto pare non avrà nemmeno molto tempo a disposizione, visto che Zaia sarà contemporaneamente presidente e assessore alla sanità per il mese di Maggio. Il periodo dei controllo ministeriale durerà infatti nella prima fase solo un mese.

Certo questa situazione apre scenari sino a qualche giorno fa imprevedibili e che potrebbero tramutarsi in un caso politico. Inevitabilmente infatti si aprirebbe anche una ricerca delle responsabilità del disavanzo. Un disavanzo di cui non è certo responsabile l’attuale assessore Luca Coletto ma per il quale si dovrà verificare il lavoro di chi lo precedeva.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento