menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Controlli della polizia ferroviaria a Verona Porta Nuova

Controlli della polizia ferroviaria a Verona Porta Nuova

Positivo al coronavirus, scappa dall'ospedale per tornare in Germania

Il paziente dell'ospedale di Borgo Trento è stato intercettato nella stazione di Verona Porta Nuova dagli agenti della polizia ferroviaria, che in queste settimane hanno aumentato i controlli

In queste settimane, gli agenti della polizia ferroviaria hanno controllato 8.500 viaggiatori sulla rete ferroviaria del Trentino-Alto Adige e del Veneto occidentale. Un'attività di controllo intensificata per verificare il rispetto delle restrizioni agli spostamenti introdotte dalle autorità per limitare la diffusione del coronavirus.

Nel corso degli accertamenti, gli operatori all'interno nella stazione di Verona Porta Nuova hanno arrestato un cittadino straniero pregiudicato di 30 anni, evaso dagli arresti domiciliari che avrebbe dovuto rispettare a Sorgà.
A finire in manette anche un pregiudicato italiano di 58 anni, arrestato per i reati di resistenza e violenza a pubblico ufficiale e denunciato per porto abusivo di oggetti atti ad offendere. L'uomo aveva reagito in modo violento al controllo degli agenti, aggredendoli all'ingresso della stazione. Bloccato e sottoposto a perquisizione, il 58enne è stato trovato in possesso di una forbice acuminata di 20 centimetri.

E domenica 29 marzo, ci sono stati momenti concitati al binario 10 della stazione di Verona. Gli agenti in servizio hanno soccorso una quarantaduenne brasiliana in arresto cardiocircolatorio. Gli operatori hanno praticato sulla donna il massaggio cardiaco, anche con l'utilizzo del defibrillatore, fino all’arrivo del personale medico del 118. La cittadina straniera, risultata negativa al tampone Covid-19, è stata ricoverata in terapia intensiva all'ospedale di Borgo Trento.

È stato, infine, bloccato un cittadino tedesco di 24 anni, positivo al virus, che si era allontanato volontariamente dall’ospedale di Borgo Trento con l’intenzione di tornare in Germania in treno. La notizia della sua fuga dall'ospedale è stata tempestivamente diramata e, grazie ad una descrizione, il 24enne è stato riconosciuto e bloccato dagli agenti della polizia ferroviaria, che lo hanno poi riaffidato alle cure del 118 per un nuovo ricovero.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento