menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Poliziotto condannato per droga, nei guai anche il suo legale

L.M. ha subito una pena, poi sospesa, di sei mesi di reclusione più 1800 euro di multa. Il suo primo avvocato è stato accusato di concorso in falsa testimonianza e favoreggiamento

Un poliziotto della questura di Verona, proveniente da quella di Gorizia, ha patteggiato una pena , poi sospesa, a sei mesi di reclusione e 1800 euro di multa. 

L.M. è stato condannato per alcuni episodi in cui avrebbe ceduto piccole quantità di cannabis e cocaina. L'accordo è stato raggiunto nella giornata di oggi davanti al giudice del tribunale di Udine, Carla Missera, e alla presenza dell'avvocato Massimo Cescutti e del procuratore aggiunto Raffaele Tito. 

L'uomo non potrà più indossare la difesa e verrà trasferito ai servizi civili interni. A causa di questa vicenda era finito nei guai anche il primo legale dell'uomo, Giovanni De Nardo di 33 anni, che ora è indagato per concorso in falsa testimonianza e favoreggiamento a favore del suo cliente, per un incontro avuto nel proprio studio con alcuni testimoni prima di un'udienza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Non siete soli: lettera canzone dedicata agli studenti

  • social

    La Storia di Verona: da oggi in libreria e in edicola

  • Benessere

    Melograno: antiossidante e brucia grassi, ma non solo

  • social

    4 Maggio Star Wars Day

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento