menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Controlli della polizia alle strutture ricettive, diverse violazioni scoperte

Le indagini si sono concentrate nei comuni di Verona, Sommacampagna e Vigasio e hanno già condotto gli agenti all'individuazione di tre strutture che avevano omesso di comunicare i nominativi degli ospiti alla Questura

Il grande afflusso di visitatori previsto per i mesi estivi ha spinto la Questura di Verona ad intensificare i controlli sulle attività ricettive. Al vaglio, in particolare, b&b, affittacamere e locazioni ad uso turistico. L'obiettivo è quello di contrastare ogni genere di attività, alberghiera e non, esercitata in forma abusiva.

I controlli effettuati nei giorni scorsi hanno portato alla segnalazione di diverse strutture per violazioni all'obbligo di dare alloggio esclusivamente a persone munite di validi documenti di riconoscimento, comunicando le generalità alla Questura. Le indagini si sono concentrate nei comuni di Verona, Sommacampagna e Vigasio e hanno già condotto gli agenti all'individuazione di tre strutture che avevano omesso di comunicare i nominativi degli ospiti alla Questura.

Giovedì mattina, 19 luglio, è stato inoltre denunciato il proprietario di un bed and breakfast di Corso Porta Nuova, per aver fatto alloggiare due minori sprovvisti di documenti.

Agli esercenti cui è stato contestato l'illecito potrà essere comminata la pena dell'arresto fino a 3 mesi e la pena accessoria della sospensione temporanea dell'autorizzazione a svolgere attività ricettiva.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento