menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I vigili sequestrano 10 borse contraffatte e 52 cassette di frutta abbandonate

Il primo intervento è avvenuto nella serata di lunedì per opera del personale in borghese in servizio in centro, mentre il secondo ha avuto luogo in via Teatro Ristori nella mattinata di martedì

La polizia municipale ha sequestrato lunedì pomeriggio 10 borse da donna che riportavano marchi contraffatti delle case di moda Michael Kors e Prada.
Gli oggetti sono stati recuperati dal personale del reparto territoriale impiegato in borghese in un servizio contro il commercio abusivo in centro.
Il venditore, alla vista degli agenti, è fuggito lasciando a terra alcune borse che aveva in mano e che proponeva ai passanti, mentre altre sono state recuperate dietro ad una siepe: alla fine gli articoli sono stati sottoposti a sequestro in quanto contraffatti.
La Municipale ha intensificato i servizi di controllo del commercio itinerante perché la presenza di numerosi turisti potrebbe generare un aumento delle vendite irregolari o comunque senza autorizzazioni.

Lunedì mattina invece, i vigili di quartiere sono intervenuti anche in via Teatro Ristori, dove hanno individuato e recuperato 52 cassette di frutta fresca impilate sul marciapiede, rendendo difficoltoso il passaggio dei pedoni.
L'intervento è avvenuto attorno alle 9.30 e, una volta verificato che la frutta non appartenesse a nessuno, hanno richiesto alla centrale operativa un veicolo per il recupero.
Si tratta di albicocche, pesche, ciliegie, fragole e pomodori di un valore complessivo che oscilla tra i 5 e i 6mila euro, con ogni probabilità merce abbandonata da un venditore abusivo porta a porta che, accortosi dell'intervento, ha preferito perdere il carico ed evitare una pesante sanzione.
Terminato il recupero sul luogo e la raccolta di informazioni nei locali della zona, attorno alle 11 gli agenti sono rientrati al comando per ultimare gli accertamenti.
Considerato che il proprietario non è stato individuato, nel pomeriggio tutta la merce recuperata è stata donata alla Ronda della Carità per essere messa a disposizione all'interno del circuito di aiuto e assistenza ai più bisognosi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento